Labna

Amore in cucina

Categoria: Channukkah

Nel periodo in cui per i non ebrei si celebra il Natale, generalmente per noi cade la festa di Chanukkah, la festa dei lumi, che dura otto giorni.
A Channukkah ricordiamo un miracolo avvenuto in tempi molto antichi, nel 165 a.C., in Israele. Gerusalemme era a quel tempo sotto il governo di Antioco IV Epifane di Siria, sovrano molto crudele e tirannico; Giuda Maccabeo si fece capo di una ribellione contro Antioco e riconquistò il Tempio, precedentemente preso e profanato dal sovrano.
Entrati nel Tempio per riconsacrarlo, gli ebrei dovettero accendere il candelabro che bruciava permanentemente nel santuario, ma trovarono solo una piccola ampolla di olio puro, bastante per un giorno appena: tuttavia, avvenne allora un grande miracolo, e l'olio bruciò per otto giorni.
Per questo ancora oggi, a Channukkah, in ricordo del miracolo dell'olio, accendiamo i lumi nelle nostre case per otto sere.
A Chanukkah si usa scambiarsi doni, regalare monetine ai bambini, e mangiare tanti cibi fritti nell’olio.