Cavoletti di Bruxelles al forno con aceto balsamico

I cavoletti, un po’ come dicevamo tempo fa dei broccoli, sembra non piacciano mai a nessuno. Perchè? Non saprei proprio: secondo me, come tutte le altre verdure, sono buoni se sai come cucinarli.

Cavoletti di Bruxelles al forno con aceto balsamico

Il mio trucco per convertire anche i più ostili nemici delle crucifere è cuocere i nostri cavoletti lentamente al forno con olio e aceto balsamico della miglior qualità, e arrostirli piano piano fino a farli caramellare: provateci e poi ditemi se è possibile resistere.

Cavoletti di Bruxelles al forno con aceto balsamico
Tipo di portata: Contorno
Cucina: Italiana
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
 
Ingredienti
  • cavoletti di Bruxelles (vanno bene anche quelli surgelati)
  • olio extravergine d'oliva
  • aceto balsamico
  • sale e pepe
Procedimento
  1. Accedete il forno a 200° e predisponete una teglia rivestita di carta da forno.
  2. Pulite i cavoletti, tagliateli a metà e appoggiateli - con il lato tagliato rivolto verso l'alto - nella teglia precedentemente preparata, poi spennellateli rapidamente con dell'aceto balsamico di quello buono e denso.
  3. Aggiungete un filo d'olio, una presa di sale e fate cuocere nel forno già caldo per una ventina di minuti.
  4. A metà cottura, girate tutti i mezzi cavoletti con l'aiuto di un cucchiaio per farli cuocere e caramellare bene su entrambi i lati.
  5. I cavoletti saranno pronti quando le foglie esterne avranno un aspetto un po' bruciacchiato e l'interno sarà morbido.

 

Risotto con cavoletti di Bruxelles al forno con aceto balsamico

Con questi cavoletti di Bruxelles all’aceto balsamico – qui viene il bello! – ho preparato anche uno squisito risotto ai cavoletti: se l’idea vi piace, scoprite la ricetta sul sito di Riso Gallo.

Post più commentati

6 Commenti per Cavoletti di Bruxelles al forno con aceto balsamico

  • Carnevali Simona

    Le preparazioni semplici sono le mie preferite, ma a me hanno insegnato che l’aceto balsamico (e da noi è quello buono, zona di produzione del balsamico di Modena e pure di quello di Reggio) quello che si dosa col suo beccuccio a gocce non si usa mai in cottura, solo crudo a preparazione completata

  • Emanuela

    si, davvero verissimo buonissimi!!!!! io adoro tutte le crucifere, tranne il cappuccio viola, ma forse perché non so prepararlo bene, ad esempio l’ho sempre mangiato crudo in insalata e nonostante lo tagliassi sottile, mi rimaneva duro e coriaceo…forse se lo salto in padella cambia….
    grazie mille come sempre e buona giornata!

  • Alessio Forconi

    E proveremo pure questa … eheheheh

  • sono in forno proprio ora, vi farò sapere se ci sono piaciuti! grazie per le mille idee che date, il vostro blog mi piace tantissimo!!

  • Cristina

    Fantastici! Sono diventata una drogata, li mangerei tutti i giorni preparati così! Io ho fatto un po’ a modo mio, li ho preparati nel microonde con il crisp e ho messo sopra anche un po’ di glassa di aceto balsamico! Una cosa fantastica! Grazie

  • Jasmine

    @Cristina fantastico, sono sempre felice di convertire qualcuno ai cavoletti! :)

Lascia un commento!

«

»