Chocolate chip cookies per Pesach

Quando si avvicina la Pasqua cristiana, per noi ebrei di solito sta per arrivare (o è appena passata, in alcuni anni, a seconda del calendario lunare) la festa di Pesach. In effetti la coincidenza nelle date è piuttosto logica, se ci pensate, considerato che l’iconica ultima cena di Gesù altro non era che la celebrazione della la vigilia di Pesach.

Chocolate chip cookies per Pesach

La festa di Pesach serve a ricordare agli ebrei la liberazione del popolo ebraico dalla schiavitù in Egitto ed è caratterizzata da un divieto particolare, quello di consumare cibo lievitato composto di grano, orzo, segale, avena o spelta: gli ebrei, in fuga dall’Egitto, non ebbero tempo di far lievitare il pane, dunque oggi – in memoria di quel tempo – anche noi ci asteniamo dai cibi lievitati per i sette giorni della festa. L’unica eccezione è il pane azzimo, secco, bruciacchiato e triste, una roba che io considero quasi immaginabile.
Questo però non significa che io mi privi di torte e biscotti per una settimana: con un po’ di astuzia si possono preparare tantissime ricette deliziose senza infrangere le regole di Pesach. Oggi vi racconto come preparo dei deliziosi biscottoni con le gocce di cioccolato, che da qualche anno per me sono un must per sopravvivere al periodo di Pesach.

Questa ricetta viene dal sempre affidabile sito di cucina ebraica di Tori Avey, che vi consiglio molto di visitare: se vi piacciono le ricette di Labna, vi piaceranno anche quelle di Tori!

Chocolate chip cookies per Pesach

 

Chocolate chip cookies per Pesach
Tipo di portata: Colazione
Cucina: Ebraica
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: 25 biscotti
 
Ingredienti
  • 225 g di burro
  • 330 g di zucchero di canna
  • 2 cucchiai di miele
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 pizzico di sale
  • 2 uova
  • 220 g di farina di matzà per dolci*
  • 40 g di farina di matzà normale*
  • gocce di cioccolato o cioccolato tritato al coltello
Procedimento
  1. * Per prima cosa, bisogna spiegare a chi non lo sapesse cos’è la farina di matzà. La matzà, o pane azzimo, è una sfoglia sottile simile a un cracker, non lievitata e molto bruciacchiata, dal gusto neutro (non c’è sale), che si consuma appunto a Pesach. La matzà si trova facilmente in qualsiasi grande supermercato. Dalla matzà si può facilmente ottenere la "farina di matzà", che altro non è che matzà tritata piuttosto finemente (quella normale) o molto molto finemente (quella per dolci). Questo escamotage ci permette di cucinare parecchie ricette senza infrangere il divieto di usare la farina di grano o di altri cereali. Detto ciò, proseguiamo con la ricetta.
  2. Preriscaldate il forno a 180° e foderate una teglia con la carta da forno.
  3. Con le fruste elettriche lavorate a pomata il burro con lo zucchero, il miele, l'estratto di vaniglia e il sale. Aggiungete poi le uova, mescolando bene, e in ultimo le due farine di matzà.
  4. Quando l'impasto è pronto, aggiungete il cioccolato e distribuitelo in modo uniforme.
  5. Con l'aiuto di due cucchiai formate delle palline di impasto - anche un po' approssimative - e disponetele sulla teglia precedentemente preparata, lasciando abbastanza spazio tra una pallina e l'altra perchè i biscotti si allargheranno in cottura, poi appiattitele un pochino.
  6. Cuocete i biscotti nel forno già caldo per 12-15 minuti, finchè non sono ben dorati.

Chocolate chip cookies per PesachSave

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Post più commentati

3 Commenti per Chocolate chip cookies per Pesach

  • Daniela cava

    Ciao ho vistato spesso il sito di labna e trovo molti spunti , volevo chiederti a proposito di questi biscotti che hai pubblicato se si può sostituire il burro , che non uso durante pesach, con l’olio di semi
    Grazie
    Hag pesach sameach Daniela

  • Jasmine

    @Daniela non credo che funzioni, proverei piuttosto la margarina – anche se non è proprio il miglior ingrediente del mondo…

  • Micaela De Rosaria

    Realizzare dei buoni biscotti non è cosa facile (specie se non devono diventare pietre come quelle che preparavo io). Il procedimento è semplice e basta attenzione, ma soprattutto servono buone tempistiche, ottimi ingredienti e le giuste dosi. Ero alla ricerca di una ricetta per fare dei biscotti fatti come si deve, ho provato la tua ricetta, e mi sono trovata benissimo. Ti ringrazio, un saluto!

Lascia un commento!

«

»