I biscotti di Pesach della nonna Ghita

Oggi inizia ufficialmente Pesach, la pasqua ebraica: in casa non c’è più la minima traccia di lievito e tutto è pronto per il sèder di stasera, la cena con la quale ricordiamo la schiavitù del popolo ebraico in Egitto e la sua liberazione.
A Pesach, come vi dicevo, è vietato consumare pane, pasta, biscotti lievitati; tuttavia, la necessità aguzza l’ingegno, pertanto da secoli le mamme e le nonne inventano nuove maniere di preparare cibi, dolci e salati, senza farli lievitare.

Ne sono un esempio questi biscotti di Pesach con la fecola di patate, la cui ricetta arriva dalla nonna della mia amica Rebecca, la nonna Ghita per l’appunto.

Le dosi indicate dalla nonna di Bebe sono chiaramente per famiglie numerose; se fate mezza dose ci fate tranquillamente colazione per tutta la durata di Pesach

  • 1/2 kg di farina di Pesach e 1/2 kg di fecola di patate
  • 12 uova
  • 400 g di zucchero
  • cannella o buccia di limone grattugiata (io ho messo vaniglia e buccia di limone)
  • 200 g di olio di semi

Sbattete i rossi delle uova con lo zucchero, poi aggiungete olio e farina mescolando bene.
Quando il composto è uniforme aggiungete i bianchi d’uovo montanti a neve.
Coprite una teglia con la carta da forno e versatevi l’impasto a cucchiaiate (o con l’aiuto di un sac à poche), lasciando spazio tra un biscotto e l’altro perchè si allargheranno un po’ in cottura.
Cuocete a 180° nel forno già caldo fino a quando i biscotti non si staccano agevolmente dalla carta da forno.

P.S. Mi sono poi presa la libertà di decorare i biscotti della nonna Ghita con un po’ di glassa, preparata con la solita ricetta del royal icing

Post più commentati

13 Commenti per I biscotti di Pesach della nonna Ghita

  • Saretta

    Interessanti!Ma, cos’è la farina di Pesach?

  • Roberta

    qui a Roma la farina casher non la vendono piu’ :( niente piu’ biscotti fatti in casa per pesach, peccato li avrei provati volentieri dopo anni e anni di ciambellette (ricetta: sei uova, un bicchiere di olio leggero, un chilo di farina, tre-quattro etti di zucchero,scorza di limone o arancia). Carini cosi decorati!

  • Nuts about food

    E’ proprio vero, la necessità aguzza l’ingegno…con ottimi risultati direi.

  • Michela

    In questi giorni li provo di sicuro! :)

  • grazia

    niente più farina a Roma, ma questa ricetta dimostra la vecchia tradizione, che dici di sostituire la farina con quella di mandorle?
    auguri

  • fra

    Sembrano ottimo e poi lo devo ammettere io ho un debole per le ricette ebraiche, sanno di tradizione e famiglia

  • Glu.fri

    jag sameaj a te Jas…la mia pesaj, la mia festa preferita..quasi niente farina….Baci

  • Symposion

    necessità aguzza l’ingegno, ma anche la semplice bontà, buoni i biscotti della nonna! :)
    buona Pesach!
    ps come è fatta la farina di pesach?

  • Tery

    Buona la ricetta, i biscotti così, semplici, profumati, sono i miei preferiti :D
    Sicuramente la nonna approverà anche il decoro! :))

  • Paola

    Fatti! Sostituito le farine con farina di riso….. Veramente buoni e si risparmia un bel pò visti i costi dei biscotti in vendita per il periodo…..

  • Ludo

    Con la farina d’azzima insieme alla fecola sono buonissimi!!!!!

  • simcha

    che spezie si mettono nella bsisa? grazie

Lascia un commento!

«

»