Matbucha marocchina

Come in molti paesi del Mediterraneo, in Israele si comincia spesso il pasto con le mezè, salse e insalate servite come antipastini da dividere tra i commensali: tra questi troverete sempre hummus e babaganoush (che non possono mai mancare!), poi olive, sottaceti, insalata israeliana e, con un po’ di fortuna, anche una ciotolina di matbucha.

Matbucha marocchina

La matbucha è un piatto tipico della cucina marocchina molto popolare in Israele, dove la comunità ebraica di origine marocchina ha portato con sè le proprie ricette tradizionali: è una specie di peperonata mediorientale, con pomodori, peperoni, peperoncino, aglio e spezie.

Anche se la cottura è un po’ lunga, la preparazione è facile. L’unico problema che avrete sarà evitare di mangiarvi tutta la matbucha prima del pasto!

Matbucha marocchina

Matbucha marocchina
Tipo di portata: Antipasto
Cucina: Ebraica
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: 6
 
Ingredienti
  • 2 peperoni verdi (ma anche gli altri colori andranno bene)
  • 1-2 peperoncini piccanti freschi
  • 6-8 pomodori maturi
  • 3 spicchi d'aglio schiacciati
  • 2 cucchiaini di paprika
  • 1 punta di peperoncino secco
  • 1 cucchiaino di zucchero (facoltativo)
  • olio extravergine d'oliva
  • sale e pepe
Procedimento
  1. Fate arrostire al forno i peperoni interi finchè non sono ben bruciacchiati, poi privateli dei semi e della pelle e mettete da parte la polpa. Potete procedere anche con i peperoni a crudo con la stessa ricetta, allungando un pochino i tempi di cottura, ma i peperoni arrostiti donano al piatto un sapore molto più interessante e complesso, e una consistenza più cremosa.
  2. Tagliate a metà i peperoncini freschi, privateli del semi e tritateli grossolanamente.
  3. In una pentola antiaderente, unite i pomodori tagliati a spicchi, i peperoni, il peperoncino sia fresco che in polvere, l'aglio, lo zucchero e una presa di sale, dunque fate cuocere il tutto a fiamma medio-bassa per mezz'oretta, mescolando spesso perchè i peperoni non si attacchino al fondo della pentola.
  4. Quando la gran parte del liquido dei pomodori è evaporato e la matbucha comincia a sembrare una salsa densa, unite qualche cucchiaio di olio crudo mescolato con la paprika e fate cuocere il tutto ancora mezz'ora.
  5. Quando la matbucha è quasi pronta, assaggiatela e aggiustate il condimento: più peperoncino per i palati resistenti, più zucchero per chi preferisce l'agrodolce, sale se occorre.
  6. Fate raffreddare la matbucha e servitela fredda o a temperatura ambiente con del buon pane arabo.

Matbucha marocchina

Post più commentati

3 Commenti per Matbucha marocchina

  • Alessio

    Gnammm!!!

  • Rebecka

    Abbiamo iniziato l’anno con tanti mezè, tra i quali i miei preferiti: babaganush, hummus (il migliore che abbia mai fatto fino ad ora), tabbouleh, fattouche e caviale di melanzane.
    La matbucha l’ho fatta una decina di anni fa, ma era arricchita da fette di melanzane grigliate (riminiscenze delle ricette di mia nonna), una versione non proprio tradizionale. Questa mi sembra sfiziosa e devo proprio provarla, bella piccantosa!
    Abbraccioni

  • tania

    fra me e la matbucha è amore. L’ho già fatta due volte e ne ho mangiata un sacco. il sapore agrodolce-piccante è poesia.

Lascia un commento!

«

»