Moussaka, versione kasher

Come avevo raccontato qualche tempo fa, al mio rientro dalle vacanze – che ormai mi sembrano lontanissime! – ho portato con me molte idee raccolte in viaggio.
Una delle rivelazioni dell’estate passata è stata per me la moussaka: frutto dell’ennesima trasgressione alla mia dieta vegetariana durante le vacanze in Grecia, la moussaka mi ha conquistata al primo boccone ed è diventata… beh, forse il mio piatto “carnivoro” preferito.

Moussaka

Il mio fidanzato (che no, non è Manuel, per la cronaca…) si è così appassionato a questo piatto che per il suo compleanno, ai primi di Settembre, ha voluto una teglia di moussaka con le candeline, al posto della torta!

Credo che questa versione della moussaka non sia per niente ortodossa, ma sono fiduciosa che a cose fatte non noterete la differenza con l’originale. Rispetto alla versione greca vera, la mia moussaka non contiene infatti derivati del latte, perchè per noi ebrei è vietato mescolare la carne con il latte, ma posso garantirvi che tutti i commensali l’adoreranno ugualmente.

Moussaka

 

Moussaka, versione kasher
Tipo di portata: Primo
Cucina: Etnica
Porzioni: 8
 
Ingredienti
  • 2 dosi di besciamella senza latte
  • ragù (1 kg di carne trita di manzo, più o meno, o manzo e agnello)
  • 1 kg e ½ di melanzane
  • 500 g di patate
  • pan grattato
  • olio extravergine d'oliva
  • sale e pepe
Procedimento
  1. Per prima cosa, preparate un bel ragù col pomodoro fresco, seguendo la ricetta di Manuel, poi, mentre il ragù cuoce, lavate le melanzane e le patate e tagliatele a fettine.
  2. Friggete le melanzane e le patate in abbondante olio caldo, dunque scolatele su un piatto coperto di scottex per assorbire l'olio in eccesso.
  3. Preparate la besciamella senza latte che vi ho raccontato settimana scorsa, e fatela raffreddare qualche minuto; intanto, predisponete le teglie in cui andrete ad assemblare la moussaka.
  4. Quando tutti gli elementi che compongono la moussaka sono pronti (melanzane fritte, patate fritte, ragù, besciamella) potete cominciare ad assemblare il piatto.
  5. Foderate il fondo della teglia con le patate, che faranno da base al piatto; sopra le patate mettete la metà delle melanzane fritte, poi metà del ragù sparso per bene, poi ripetete gli strati di melanzane e carne, e finite il piatto con uno spesso strato di besciamella.
  6. Se non avete problemi di dieta vegana/kasher o intolleranza al latte finite il piatto con una bella spolverata di parmigiano grattugiato, in caso contrario spolverate tutta la superficie con abbondante pan grattato.
  7. Infornate in forno già caldo a 180° per 45 minuti circa: in realtà tutti gli ingredienti sono già cotti, quindi si tratta solo di far dorare bene la crosticina in superficie e "compattare" bene il piatto.
  8. Servite la moussaka appena sfornata, ma tenete presente che riscaldata il giorno dopo è ancora più buona!

 

Moussaka

Alcuni post scriptum:

  • Potete fare facilmente una versione totalmente vegetariana di questo piatto sostituendo al ragù delle lenticchie al pomodoro: vi ricordate le polpette vegetariane di lenticchie? Ecco, il trucco di sostituzione è sempre quello!
  • Questo piatto è diventato un must dello Shabbat a casa mia, perchè più lo si riscalda più diventa gustoso: tenetelo a mente per eventuali pranzi o cene da preparare in anticipo e riscaldare all’ultimo minuto!

 

Moussaka

Post più commentati

12 Commenti per Moussaka, versione kasher

  • Cristina

    ok, non sarà come l’originale, ma a me dalle foto sembra semplicemente spaziale! Già quando ho visto la besciamella senza latte mi sono illuminata, ma questa è ancora meglio! Da provare assolutamente!

  • Nuts about food

    Mannaggia, speravo mi potessi dire dove hai trovato la trita di agnello… io faccio sempre fatica e la vorrei usare in tanti piatti compreso questo!

  • Laura Morrone

    Adoro la cremosità della moussaka e come tutti gli ingredienti si fondono tra loro,é una pietanza molto invitante…anche più della nostra parmigiana, oserei dire! Peccato che da quando sono vegana per me al ristorante questo piatto è tabù…. quindi per riprodurlo in casa consiglio anche un buon ragù di seitan :)

  • Juls @ Juls' Kitchen

    hai ragione, le foto sono meravigliose.. la luce soprattutto!
    e poi anche il piatto, uno dei miei preferiti insieme alle melanzane alla parmigiana! :P

  • ariel

    grandiosa. io da greco ho sempre sofferto il non potere mangiarla.
    a questo punto salvaci del tutto e pubblica pure la ricetta del pastitsio

  • Sara

    Che meraviglia!!! Grazie, era tempo che cercavo un’idea per la besciamella senza latte, questa è semplice e sembra buonissima. Tutta la teglia sembra buonissima!!! :)

    Se vieni a fare lezioni di cucina in Veneto avvisa un po’ prima su FB vengo sicuramente. Ciao, un abbraccione.

  • Sara

    La farò veg, io ricordo che avevo una vera e propia passione per quel piatto!!!

  • Trattoria da Martina

    Mamma mia!!! Hanno un aspetto strepitoso!!! Proprio una moussaka coi fiocchi…Devo decidermi a farla…La adoro!

  • effemmeffe

    Fatta ieri sera anche se con la besciamella non kasher.
    Forse abbiamo esagerato con la carne e le melanzane si sentono poco, ma la ricetta è strepitosa!
    Non meglio della parmigiana come leggo qui sopra, ma ci arriva molto vicino.
    Grazie.

  • Rebecka

    Uno dei miei piatti dell’infanzia. Mi piace l’unione di melanzane e patate, proprio come la facevamo noi in Romania, poichè c’è chi preferisce fare la moussaka di sole patate o sole melanzane.
    Questa la proverò sicuramente, ma prima devo cimentarmi con la besciamella senza latte :D ;)

  • Cristina

    Ciao Jasmine,
    un consiglio vorrei cimentarmi nella preparazione della moussaka, ma ho un dubbio… se invece delle melanzane fritte usassi delle melanzane grigliate pensi che il risultato possa essere soddisfacente?

  • Jasmine

    Ciao Cristina,
    come in tutte le cose – inclusa la parmigiana – niente vieta di usare le melanzane grigliate invece di quelle fritte MA quelle fritte sono più buone :)
    Ad ogni modo, se provi con le melanzane grigliate tagliale fini fini e dacci dentro con sugo e bechamel.
    A presto!

Lascia un commento!

«

»