Panini di semola

Fare il pane in casa è in assoluto una delle attività che mi danno più gioia in cucina.
Il pane – molto più delle torte, che pure lievitano – sembra proprio una cosa viva, e come tale va coccolato e accudito, a volte anche per molte ore.
In generale, però, io non sono molto paziente: gli impasti che richiedono secoli di lievitazione non fanno per me, quindi scelgo sempre ricette semplici, anche per fare il pane.

Questi panini di semola non fanno eccezione rispetto alla mia regola abituale: si preparano in un paio d’ore e sono facili facili, ma la soddisfazione è garantita!
Questi panini di semola sono perfetti per accompagnare sia il dolce che il salato: io me ne sono mangiata uno col burro proprio oggi a colazione!

Per una decina di panini piccolini (come in foto) occorrono

  • 300 g di semola di grano duro rimacinata
  • 200 g di farina manitoba
  • 300 ml di acqua
  • 3/4 di un panetto di lievito di birra
  • 30 ml di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaino di miele di acacia
  • 1 cucchiaino di malto (facoltativo)
  • 1 cucchiaio scarso di sale

Per prima cosa preparate un lievitino sciogliendo il lievito di birra in poca acqua tiepida insieme al miele, al malto e tre cucchiai di farina tolta dal totale. Fate riposare il lievitino per un’oretta, trascorsa la quale potete procedere con l’impasto.
Unite il lievitino con la farina, poi aggiungete l’acqua, l’olio e il sale e impastate il tutto energicamente per una decina di minuti: chi ha un’impastatrice tipo il Kitchen Aid è avvantaggiato, ma si può fare anche a mano!
Quando l’impasto è uniforme ed elastico trasferitelo in una ciotola appena infarinata e fatelo lievitare per due ore; quando l’impasto è ben lievitato potete trasferirlo su un piano infarinato e formare i panini, che avrete cura di incidere con un coltello per dare la forma che vedete in foto.
Fate lievitare i panini per un’altra oretta, fino a quando vi sembrano belli paffuti e leggeri.
Preriscaldate il forno a 210° e disponete i panini su una teglia ricoperta di carta da forno.
Spruzzate con un po’ d’acqua e cospargete con una spolverata di farina la superficie di ogni panino, poi cuocete le forme di pane con questi tempi: 30 minuti a forno statico, 5 minuti a forno ventilato.
Sfornate i panini e fateli raffreddare su una gratella.

Post più commentati

11 Commenti per Panini di semola

  • vaniglia

    <3<3<3<3<3<3<3<3 !

  • catobleppa

    Li ho fatti anche io! Te li ho presi da pinterest ;)

  • Jasmine

    @catobleppa io alla fine li ho fatti un po’ diversi, perchè solo semola erano molto “compatti” :) però la ricetta di base a cui mi sono ispirata era quella!

  • nanocucina

    ma che bellini! anch’io amo fare il pane in casa!

  • catobleppa

    ho visto… in effetti anche io ho tagliato con un po’ di manitoba, anche perchè di semola non ne avevo abbastanza. Proverò anche con il lievitino!

  • salamander

    meravigliosi!

  • PaciocchidiFrancy

    Stupendi i panini, stupende le foto..tutto stupendo!!^_^

  • Lu

    Voglio provarli a fare questo week end… vediamo che combino! :)!

  • Sara e Martina

    E’ stata una vera soddifazione, farli e mangiarli!!! Buonissimi!!!!

  • Emanuele

    Ciao,
    avrei bisogno di due consigli: il lievito di birra in panetto si può congelare? Mia mamma lo faceva…
    Secondo: il pane come si conserva per qualche giorno? In carta? In frigo?
    Grazie
    E

  • Jasmine

    Ciao Emo! Allora, io non congelerei i panetti: piuttosto se pensi di non panificare spesso usa il lievito in bustina invece di quello fresco. Una bustina equivale a un panetto e funziona altrettanto bene!
    Quanto alla seconda domanda, il pane fatto col lievito di birra normale non dura molto a lungo: io se ne faccio troppo lo surgelo direttamente, avvolto nella stagnola, anche già tagliato in piccole porzioni.
    Un abbraccio!

Lascia un commento!

«

»