Polpettone vegetariano di riso e lenticchie

Da quando abito in Germania, avrete notato che i miei post si sono fatti più rari: è difficile curare Labna “a distanza”, perchè qui non ho i miei piatti, le mie stoviglie, i miei tavolacci di legno e tutte le cose che mi servirebbero per raccontarvi le mie storie come ho sempre fatto. Persino la luce è diversa, e non mi ci sono ancora abituata, anche se sono passati dei mesi.

Polpettone vegetariano di riso e lenticchie

Il polpettone vegetariano di cui vi parlo oggi è una delle poche ricette che sono riuscita a preparare al volo in uno dei miei rientri in Italia: l’ho improvvisato in pochi minuti con quello che avevo in dispensa e, considerata la facilità della preparazione, ne sono stata molto soddisfatta.

Trovate la ricetta del polpettone sul sito di Pomì, al quale collaboro, come forse ricorderete, con una piccola rubrica di cucina vegetariana, oppure qui sotto.

Polpettone vegetariano di riso e lenticchie
Tipo di portata: Secondo
Cucina: Veggie/vegan
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: 1 polpettone
 
Ingredienti
  • Cipolla bianca tritata ½
  • Concentrato di pomodoro 1 cucchiaino
  • Lenticchie bollite e scolate 480 g
  • Pangrattato 1 cucchiaio
  • Paprika affumicata ½ cucchiaino
  • Pecorino grattugiato 1 cucchiaio
  • Pepe q.b.
  • Prezzemolo tritato 1 cucchiaio
  • Riso basmati bollito 250 g
  • Sale q.b.
  • Uova 2
  • Passata Classica Pomì q.b. per la salsa
Procedimento
  1. Nella ciotola del mixer tritate il riso, le lenticchie e le uova per ottenere un impasto non troppo uniforme.
  2. Unite poi il formaggio, il pan grattato, il prezzemolo, la cipolla, il concentrato e le spezie, mescolando bene con un cucchiaio perchè i condimenti siano ben distribuiti.
  3. Foderate uno stampo da plumcake con della carta da forno e riempitelo con l’impasto di riso e lenticchie.
  4. Scaldate il forno a 180° e fate cuocere il polpettone per circa un’ora, avendo cura di coprirlo con della stagnola se la superficie dovesse apparire troppo cotta.
  5. Mentre il polpettone cuoce, preparate un buon sugo di pomodoro: il polpettone è molto buono anche al naturale, ma il sugo di pomodoro lo completa e lo arricchisce.

 

Polpettone vegetariano di riso e lenticchie

Riguardo a questo polpettone, ho una confessione da fare: l’ho preparato partendo da ingredienti “pronti”, con lenticchie in scatola e – rullo di tamburi – una busta di riso precotto al vapore da scaldare al microonde. Che vergogna! Fino a qualche mese fa, quando abitavo in Italia, non avrei mai fatto una cosa del genere, ma la mia vita di adesso è così frenetica che mi sono adattata persino al riso precotto: un po’ un abbrutimento, ma mica potevo lasciarvi senza ricette, no?
A volte mi sento persino in colpa per questa faccenda che non aggiorno più Labna tanto frequentemente come una volta! Mi chiedo: ma i lettori di Labna – non quelli che arrivano ogni tanto da Google, ma gli habitué – mi vorranno bene lo stesso, anche se non scrivo più tanto spesso?
Se avessi una bacchetta magica, il mio primo desiderio sarebbe trasferire il mio piccolo studio domestico e la mia cucina dall’Italia a qui! Sembra un banale discorso da “italiani all’estero”, ma davvero si ricomincia ad apprezzare pienamente il proprio paese e la propria casa quando si è lontani.
Al contempo, sono felice di passare meno tempo ai fornelli e più tempo “in giro”: sto imparando tante cose, dalla gente che conosco, dal contesto in cui vivo, e spero che questo si rifletta positivamente anche sulla mia cucina, che piano piano si apre a nuovi sapori e profumi, come gli alfajores di cui vi parlavo poche settimane fa, che non c’entrano niente con la Germania, ma sono frutto dell’ispirazione che alcuni incontri che ho avuto qui mi hanno dato.
Insomma, quando vedete che non scrivo per qualche giorno, pensatemi intenta a raccogliere idee, esperienze, spunti, con la stessa intensità con cui si miete il grano d’estate: prima o poi tutte queste spighe diventeranno la farina con cui impasterò per voi tante nuove storie.

Polpettone vegetariano di riso e lenticchieSave

Post più commentati

12 Commenti per Polpettone vegetariano di riso e lenticchie

  • vaniglia

    Ahhh!!! J’adore la cuisine du placard!
    E devo dire che ti viene molto bene…
    Ma se lo facessi???
    Ciao amica
    r.

  • isabella

    e si che ti vogliamo bene lo stesso!

  • Chiara

    Io non manco mai di dare una sbirciata ogni giorno a Labna! Non avere paura di sperimentare, perché il tratto distintivo del tuo blog,che me lo fa piacere sopra tutti, é proprio questo,oltre alla tua capacità di raccontare il cibo.Tu lavora con calma,noi fedeli lettori sapremo aspettare.

  • Livia

    Ti vogliamo bene lo stesso, Jasmine, perché siamo contenti che tu stia facendo nuove esperienze! E poi, la vita di tutti, a quanto pare, è diventata ultimamente parecchio frenetica e le lenticchie in scatola non sei la sola a usarle (di tanto in tanto…)
    In bocca al lupo per ogni cosa, ciao
    Livia

  • tania

    Se ti spiace non aggiornare potresti farci qualche ricetta “tedesca”, cioè cosa mangi in Germania? ogni tanto dovrai pur cucinare, no? Pazienza se le foto sono brutte con i piatti spaiati posati sulla tovaglia del supermercato!
    alla prossima ricetta

  • Laura

    Anche io controllo tutti i giorni ma ,anche se non c’è nulla di nuovo, riesci sempre a stupirmi perché mi metto a sfogliare l indice ricette e vado a caccia di ricette che mi son sfuggite!!!

  • lalli

    Secondo te il giorno dopo è ugualmente buono? Sai, siamo solo in due in famiglia e sicuramente in un pasto solo non lo finiamo.

  • Jasmine

    @lalli sìsì, no problem, tienilo in frigo e basta :)
    @tania prendo nota! :)

  • lalli

    Fatta, è piaciuta e anche il giorno dopo non era male. Esperimento riuscito!

  • Federica

    Interessantissima ricetta, la provero’ senz’altro! E personalmente ti comprendo benissimo, ci sono passata e anch’io parlavo di luce differente – nonostante non lavori con la fotografia e molti mi guardavano come se fossi pazza! Però vedrai che dopo un pò passa, perchè anche questa luce ha la sua bellezza e penso che l’autunno sia la stagione perfetta per scoprirlo; e poi la Germania è così multiculturale, incontri persone da tutto il mondo e con quei mini market dove trovi qualsiasi ingrediente ti venga in mente, un giorno puoi sperimentare la cucina messicana e il giorno dopo quella thai…Insomma sono certa che presto ne avrai di storie da impastare!

  • Antonella

    Tranquilla Jasmine che ti siamo fedeli…almeno io dopo l’esperienza delle roschette (e dello zaatar che sono finalmente riuscita a trovare qui a Berlino)! Devo provare assolutamente il polpettone e la frolla coi tuorli sodi! P.s. In quale parte della Germania ti trovi, se posso chiedere?

  • Jasmine

    @Antonella grazie! Sto a Monaco di Baviera… e ti invidio molto per il fatto che stai a Berlino!

Lascia un commento!

«

»