Salted butter vanilla fudge

Festa dell’Unità d’Italia, San Patrizio o Purim (o meglio, digiuno di Ester)? Oggi su Labna non sapevamo proprio scegliere che ricorrenza festeggiare!
Alla fine la scelta è caduta sul St Patrick’s day: è una delle mie feste preferite!
Ho sempre amato tantissimo l’Irlanda, meta di molte vacanze estive e invernali: è un posto che sento proprio vicino al mio spirito: un po’ ruvido e solitario, silenzioso e ostile all’apparenza ma caldo e accogliente sotto la scorza esterna.

Così, oggi vi racconto una ricetta che è per me legata a molti bei ricordi irlandesi, quella del fudge: ho passato mesi a cercare di riprodurre in casa queste irresistibili caramelle tanto diffuse sia in Irlanda che nella mia amata Inghilterra e finalmente ci sono riuscita!

Ecco il mio fudge a confronto con del vero fudge irlandese, fotografato a Killarney, co. Kerry: non male, no?

La ricetta è praticamente uguale pari pari quella della mitica Tuki, aka Ciliegina sulla Torta, alla quale sarò debitrice per tutta la vita per avermi finalmente permesso di preparare in casa il mio dolcetto preferito!

Per circa 36 quadratini occorrono

  • 450 g di zucchero bianco
  • 125 g di panna fresca
  • 150 g di burro salato
  • 25 g di golden syrup
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Versate in una pentola capiente lo zucchero, la panna, il burro salato e lo sciroppo e portate il tutto a 118°C (è indispensabile un termometro da zucchero). Non appena si raggiunge la temperatura, togliete il pentolino dal fuoco e lasciate raffreddare una decina di minuti senza mescolare. Aggiungete l’estratto di vaniglia e montate con le fruste elettriche fino a quando il composto non incomincia ad indurirsi e le fruste incominceranno a fare un po’ di fatica. Versate il composto in uno stampo quadrato (18 cm di lato) rivestito con carta forno e livellate velocemente. Lasciate raffreddare completamente e trasferite in frigorifero per una notte.
Sformate il fudge e dividetelo in tanti cubetti.
Conservate in una scatola di latta e cercate di non fare indigestione.

P.S. Con queste caramelle partecipo al contest dell’amica Juls in collaborazione con Macchine AlimentariSe tu fossi una ricetta“, perchè non c’è un dubbio al mondo che se io fossi una cosa che si mangia sarei certamente un irresistibile cubetto di fudge!

Post più commentati

8 Commenti per Salted butter vanilla fudge

  • maia

    non mi ci sono ancora cimentata nel mondo dei fudge, ma ora devo assolutamente provarle.

    Buon st. patrick day!

  • Tery

    Bravissima Jasmine!! Sono perfetti!!
    Chissà che golosi che devono essere…mi dà l’idea di uno di quei dolci che assaggi e ti appaga completamente. Chissà, magari è solo una mia fantasia :)

  • alexandra

    Jasmine, this is wicked!!!!!! I absolutely looooooooooooooooooooooooove it, i’m yr fan! Alex.

  • Max - la piccola casa

    li devo fare!!!!!!! bellissima ricetta e foto stupenda! complimenti davvero, vi seguirò!

  • Nepitella

    per una vaniglia dipendente come me sarebbero il massimo. ANch’io amo l’Irlanda è un posto magico :)

  • alexandra

    Jasmine, per noi poveracci che il termometro non ce l’abbiamo c’è qualche barlume di speranza?? Lo voglio fare asap, ma il termomero ni ni.. Thanx..

  • Juls @ Juls' Kitchen

    da te non potevo aspettarmi niente di meno, amica! ;)

Lascia un commento!

«

»