Torta di nocciole

Io e Manuel siamo due veri geek e la tecnologia, specialmente applicata alla cucina, ci piace da impazzire. Noi facciamo a gara a chi ha più Watt nelle fruste elettriche, per darvi un’idea della situazione…
Così, quando qualche giorno fa la Bosch ci ha proposto di provare un nuovo robot da cucina, il Mum 5, non abbiamo saputo resistere: d’accordo che su Labna abbiamo deciso di non mettere mai pubblicità, ma noi adoriamo i robot da cucina e qui stiamo parlando di una macchina che ha più accessori di una Rolls Royce!
Per i prossimi tre lunedì, dunque, vi presenteremo alcuni piatti fatti con il nostro nuovo luccicante robot (ovviamente riproducibili anche con gli elettrodomestici di cui già disponete, eh!).

Oggi vi raccontiamo la ricetta una torta semplicissima che gli ebrei italiani usano mangiare durante le feste, specialmente a Rosh Hashanah e Kippur.
Vi consiglio questa torta in modo particolare anche perchè è praticamente allergy-free, dato che è senza latte e senza farina* (quindi senza glutine!): va bene proprio per tutti!

Per una grande teglia quadrata (non ho misurato, ma è circa una spanna di lato), ci occorrono

  • 6 albumi
  • 250 g di zucchero
  • 250 g di nocciole già sgusciate
  • qualche goccia di limone

Per prima cosa fate tostare qualche minuto in padella le nocciole, poi tritatele finemente insieme allo zucchero per ottenere una farina sottile un po’ umida.
Con le fruste elettriche, montate gli albumi con qualche goccia di limone a neve ben ferma, dunque incorporate i bianchi così ottenuti nella farina di nocciole, poco per volta, con un movimento delicato dall’alto verso il basso.
Foderate con la carta da forno la teglia prescelta e riempitela con l’impasto; nel frattempo, preriscaldate il forno a 200°.
Quando il forno è ben caldo, infornate il dolce e fatelo cuocere per circa 45 minuti.
Tenete d’occhio la torta in cottura dopo la prima mezz’ora: se si scurisce troppo in superficie, coprite il dolce con un foglio di carta stagnola e lasciatelo cuocere coperta finchè non è pronto; in caso di incertezza sulla cottura, fate la prova dello stecchino: infilando nel dolce uno stuzzicadenti, questo deve uscire pulito.
Una volta sfornato il dolce si abbasserà un pochino, ma non preoccupatevi, è normale; fatelo raffreddare un pochino a temperatura ambiente e poi toglietelo delicatamente dallo stampo.

* dato che è senza farina, questa torta è perfetta anche per Pesach!

Post più commentati

20 Commenti per Torta di nocciole

  • vaniglia

    L’utilizzo di quei 6 albumi la rendono veramente perfetta ai miei occhi… Ah, vabe’, per non parlare delle nocciole! :) buon lunedì!

  • Anna

    Ottima idea! Buonissima anche con le mandorle.
    Peccato che il link al Mum non si apra, ero curiosisssssima!
    Good week

  • kitty's kitchen

    Ottima idea! Anche tu gluten free oggi? :)
    Me la devo ricordare quando ho albumi da usare, ma mi tenta anche se non li ho. Buona settimana

  • salamander

    sìssì la torta di nocciole è decisamente una torta fantastica!

  • Sara

    Favolosa favolosa favolosa!!!

  • Irene

    Bellissima torta e anche le foto sono sempre favolose!
    Irene

  • Your Noise

    Le torte così, senza farina e, in sostituzione, la frutta secca, mi piacciono sempre moltissimo. :)

  • Juls @ Juls' Kitchen

    W il Mum! la torta pare davvero buona, il sapore delle nocciole mi riporta subito alla mente l’autunno!

  • ilgattogoloso

    Splendida… che altro aggiungere? Io adoro le nocciole, ovunque!! Dal dolce al salto e quest torta mi sa di buono, anzi, buonissimo!! Complimenti per la foto… è adorabile! Baci…

  • riso mandorlino

    La cucina ebraica tradizionale mi affascina sempre molto e questa torta, sarà pur semplice, ma immagino abbia una consistenza un po’ umida e così caratterizzata dall’aroma delle nocciole da renderla sontuosa. Appunto la ricetta e la preparo per un te’ con amici =) Lys

  • LoveCooking

    …devo provarla!!! Ma che bella la MUM…magari ci scappa il regalo a Natale
    ps io il sito lo vedo…

  • Sergio HaDaR

    Se vi piacciono i buoni utensili da cucina, come impastatrici Kitchen Aid è imbattibile, per forza, resistenza e durabilità. ;-)
    Specifico che non ho alcun interesse commerciale con tale marca, ma ho solo vissuto negli USA una quindicina d’anni e mi sono abituato a cose che sono praticamente impossibili da rompere…

  • Jasmine

    Ciao Sergio, in effetti abbiamo un KitchenAid e ne siamo molto soddisfatti! Rientra, però, in una fascia di prezzo decisamente più proibitiva del robot che abbiamo citato :)

  • Lucyinvacanzadaunavita

    Giusto quella che vorrei provare per far fuori gli albumi (opportunemante congelati) superstiti della serie di uova fritte e impanate che ha realizzato il marito. E’ anche una tipica torta piemontese, insieme a quella nocciole e cioccolato. Che invidia per il Mum!! Io ho tante di quelle desiderata che un robot nuovo passerà certamente in ultimissimo piano! Un abbraccio!! Lucia

  • Symposion

    ottima la torta!
    la segnalo ad un’amica che evita latte e farina per un po’

  • sara b

    mi incuriosisce molto la consistenza di questa torta… e poi dovrebbe avere un sapore puro e netto :)

  • heidi

    Ciao, sono arrivata su questo blog per combinazione, ogni ricetta una vera sorpresa/delizia. Era da tanto che cercavo blog con ricette ebraiche e finalmente ci sono riuscita. Il mio blog e` fermo da molto tempo, sto per cancellarlo, ma la cucina mi appasiona e non posso stare lontana dal mondo dei blog. La cucina e` sempre stata la mia vera passione, passione tramandata da mia nonna che ha lavorato come cuoca per molti anni. Passero` spesso a trovarvi, ora che vi ho scoperti, non posso certo abbandonarvi.
    Complimenti per foto e ricette.
    heidi

  • Laura

    Spettacolari queste ricette come sempre…proverò e farò sapere!

  • Sergio HaDaR

    Ti capisco… È vero… In Italia costano un sacco, anche se è vero che durano 25-30 anni…e ammortizzi il costo, soprattutto se hai una famiglia numerosa… Non dico di prendere questo http://www.kitchenaid.com/flash.cmd?/#/product/KSM7990WH/ che è la loro Rolls Royce, ma ce ne sono parecchi a circa metà prezzo tipo http://kitchenaid.com/content.jsp?sectionId=844&wt.mc_id=DRTV e http://www.kitchenaid.com/flash.cmd?/#/product/KSM155GBCA/ che sono almeno delle favolose Cadillac… ;-)
    Poi, visto che a NY i saldi li fanno PRIMA di Chanukah e Natale (loro sanno vendere!) – e saldi VERI: 40-50% in meno su tutto, anche su vestiario italiano, che già costa meno che qui visto che il governo non si frega tasse asurde, e spesso pure TAX FREE per gli stranieri! – ci si paga il biglietto d’aereo e l’albergo coi risparmi sui regali e si torna a casa anche con quattrini d’avanzo… ;-)
    Io da anni lo raccomando a tutti i miei amici, e chi l’ha fatto l’ha rifatto, oltre che ringraziare per il suggerimento…

  • Beatrice

    L’ho trovata subito interessante questa ricetta (come tutto il blog del resto!) così ho aspettato un’occasione per cucinarla (colpa della dieta): l’ho portata come dolce ad una cena a casa di amici ed ha avuto un enorme successo! Accompagnata ad una pallina di gelato artigianale alla crema è risultata eccezionale, sopratutto per il fidanzato celiaco che ora ha una torta in più tra cui scegliere!!

Lascia un commento!

«

»