Labna

Amore in cucina

Torta margherita

(English speaker? See the English version!)
Questo mese il tema dell’Italian Table Talk, il progetto sulla cucina italiana che condivido con le amiche Giulia, Valeria ed Emiko, è nientemeno che la colazione italiana.
Com’è la colazione, a casa vostra? La mia è un po’ complicata…

Torta Margherita

La colazione in effetti è sempre stata, per me, il pasto più difficile. Quando ero piccola, la mamma doveva praticamente costringermi a buttar giù un sorso di latte prima di uscire per andare a scuola, latte che poi mi sarei pentita di aver bevuto una volta salita sullo scuolabus, dove ogni mattina soffrivo il più orribile mal d’auto; quanto a biscotti e merendine, non c’era nemmeno da parlarne: o la mamma mi dava una torta, rigorosamente fatta in casa, apposta per me, o la colazione saltava in toto: già da piccola mi ribellavo ai dolci confezionati, perchè sapevano di alcool e conservanti…

Quando gli altri bambini mangiavano pane e Nutella, latte e cornflakes, i classici biscotti del Mulino Bianco, io stavo a braccia conserte a guardare con ostilità la tavola imbandita.
Crescendo, per fortuna, sono diventata più malleabile e ho iniziato ad apprezzare quello che le nonne definivano “il pasto più importante della giornata”: mi sono abituata a bere il the e il caffè, a mangiare i biscotti secchi… sono un adulto normale, diciamo.

Solo le merendine e le torte in scatola ancora non mi vanno giù, perchè continuo a pensare che abbiano un sapore chimico e innaturale. Per questo, a casa mia, non manca mai una torta da colazione: quella marmorizzata, quella al cioccolato, la classica crostata, i muffin… mi va bene qualsiasi cosa, purchè esca dal forno di casa e non da una busta di plastica.

Torta Margherita

La mia torta da colazione preferita del momento – e le mie preferenze sono molto mutabili, come già mi rimproverava la mia mamma da piccola, quando le facevo comprare biscotti che poi abitualmente rifiutavo dopo un paio di giorni – è la torta Margherita, un classico della cucina italiana: è soffice, nutriente, perfetta per essere tuffata in una tazza di latte… non c’è niente di meglio per colazione!
E’ una torta davvero semplicissima ma molto versatile: si può fare con la farina, come nella mia ricetta, o anche gluten free, nella versione dell’Artusi che trovate da Emiko; si può servire da sola o anche con uno strato di marmellata in mezzo, un po’ come la sua parente d’oltre Manica, la Victoria sponge.
Se non l’avete mai fatta in casa, è arrivato il momento di provare.

Torta margherita
Tipo di portata: Colazione
Cucina: Italiana
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: 10
 
Ingredienti
  • 100 g di zucchero
  • 50 g di farina 00
  • 50 g di fecola di patate o maizena
  • 40 g di burro
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 uovo grande intero e 5 tuorli
Procedimento
  1. Per prima cosa rompete le uova in una ciotola capiente, dividendo i bianchi dai tuorli: ci sono molti tuorli in questa ricetta, quindi avrete albumi in abbondanza per fare meringhe o altri dolcetti. Nel frattempo, accendete il forno a 180°.
  2. Aggiungete lo zucchero e la vaniglia alle uova e sbattete con le fruste elettriche per circa 15 minuti (sì, tutti e 15 i minuti, se avete una planetaria tipo il KitchenAid potreste usarla per risparmiare fatica) fino ad ottenere un composto molto chiaro, spumoso e denso.
  3. Setacciate la farina e la fecola dentro alla ciotola e incorporatele delicatamente con un leccapentola o un cucchiaio di legno, con movimenti che vanno dal basso verso l’alto. A parte, in un pentolino o al microonde, fate fondere il burro e aggiungetelo a filo, ben caldo, nel dolce.
  4. Imburrate e spolverate col pan grattato una teglia tonda a cerniera (la mia era da 12 cm di diametro) e versateci dentro la crema ottenuta, dunque infornate nel forno già caldo a 180° e fate cuocere per circa 35-40 minuti.
  5. Fate la prova stecchino e quando il dolce è cotto, estraetelo dal forno e fatelo raffreddare a temperatura ambiente. Quando la torta è fredda, estraetela delicatamente dallo stampo, capovolgetela e spolveratela (sul lato giallo diciamo, non su quello cotto, che va sotto) con abbondante zucchero a velo.

 

Caffè e caffettiera

Non siete ancora sazi? Passate a scoprire i post di Giulia, Valeria ed Emiko dedicati alla colazione, e non dimenticate di seguirci su Twitter con l’hashtag #ITableTalk!


*

The chosen theme for this month’s issue of Italian Table Talk, the lovely project about Italian food and traditions which I proudly share with my friends Giulia, Valeria and Emiko, is no less then Italian breakfast.
How’s breakfast at your place? Mine is a bit complicated.

Torta Margherita

I’ve always found breakfast a bit challenging.
When I was a child, my mum had to force me to have a glass of milk before I left for school, milk that I would have regretted ever drinking later, on the school bus, where I felt horribly sick all the time; as for the cookies, I would never, ever give in to eating them: I would only accept to chew – and not too enthusiastically – on homemade cakes: I hated boxed cakes and supermarket snacks, because I felt they tasted weird, artificial, full of alchool and chemical stuff.

When every other kid around was having Nutella on bread, milk and cornflakes, Mulino Bianco cookies, I was sitting there, my arms crossed, looking at the table in open hostility.
Growing up, luckily, I’ve learnt to appreciate what Italian grandmas called “the most important meal of the day”: I’ve grown accustomed to drinking tea and coffee, to eating cookies… I’m more or less a normal person nowadays.
The only thing I can’t stand, even today, is ready made cakes: I still think they taste all wrong and unnatural, dont’ they?
That’s why at my place you’ll always find a nice, homemade cake for breakfast: zebra cake, chocolate cake, classic crostata, a couple of muffins… anything will do, as long as it comes from my oven and not from a plastic bag.

Torta Margherita

My current favourite breakfast cake – and I say current because my preferences tend to be mutable – is la torta Margherita, a very typical Italian cake: it’s soft, nourishing, perfect to be dipped in milk: I can’t think of a better breakfast!
It’ a very simple and versatile cake: I make it with flour and potato starch, but it can easily be made gluten free; it tastes good on its own, but is also very nice with a thin spread of jam, just like British Victoria sponge.
If you’ve never tasted it, it’s time for you to get baking.

Torta margherita
Tipo di portata: Colazione
Cucina: Italiana
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: 10
 
Ingredienti
  • 100 g sugar
  • 50 g cake flour
  • 50 g potato starch
  • 40 g butter
  • 1 tsp vanilla
  • 1 big egg + 5 egg yolks
Procedimento
  1. First of all, preheat the oven to 180°C.
  2. In a food processor or with electric whisks, beat eggs and sugar together until smooth, light and creamy: it will take some time to reach the desired consistency, more or less 15 mins, so don't give up too early.
  3. Please don't throw away your leftover egg whites: use them to make some delish meringues.
  4. Incorporate the dry ingredients, sifted, with a delicate gesture and mix well. In a little pan or in the microwave melt the butter, then pour it over the cake batter and mix.
  5. Pour into a greased and floured spring-release tin (12 cm diameter) and bake for about 35-40 mins or until golden brown.
  6. Allow the cake to cool, then gently free it from the tin and flip it onto a serving plate.
  7. Sprinkle the cake with icing sugar and serve.

 

Torta Margherita

Check out more interesting stories about foraging and related delicious recipes visiting my fellow Italian Table Talk bloggers, Giulia, Valeria and Emiko, and join the conversation with the hashtag #ITableTalk on Twitter.

Post più commentati

15 Commenti per Torta margherita

  • Emiko

    I share your sentiments exactly on that pre-packaged rubbish the supermarket calls ‘breakfast’! Well, I ranted enough about it in my breakfast post but I can’t believe it’s meant to be given to children to start the day! A homemade cake is at least made with fresh ingredients – and it looks beautiful by the way :)

  • Alexandra

    With much less successful photos, I have mused on italian breakfasts too. I love your cake and must try it. But would eat it in the middle of the afternoon!!

  • Agnese

    Questo giro di Italian Table Talk me lo sto godendo moltissimo: la colazione è il mio pasto preferito! Come te, anch’io ho sempre mal sopportato biscotti o dolci industriali, per me la colazione non è colazione senza frutta fresca e qualcosa di preparato in casa [uscito dal forno e non da una busta di plastica, proprio come dici tu].
    Bel post e bella ricetta :)

  • Jamie

    ha ha ha Jasmine, all those years in Italy found our breakfast table piled with boxes of Mulino Bianco cakes, everyone had their favorite. I definitely cannot start the day without breakfast but it always must be the same thing. Husband, thought LOVES homemade cakes and eats them for breakfast whenever I have one. This torta is perfect and probably the best kind of cake he likes for breakfast. And then I eat it for snack. All day long. Perfect cake and a recipe I will make.

  • Valeria

    Come ti è venuta bene! Io non posso mentire sul fatto di essermi beccata la mia dose di merendine e biscotti prima di ricevere l’illuminazione, ma penso le avrei messe subito da parte per una fetta di questa bellezza <3

  • Wally

    E quei dolcetti alle mandorle lì? Và che li vedo eh! :)

  • Asha@FSK

    Agree with you about the supermarket/packaged cakes. There is a distinct chemical taste that leaves such a sour aftertaste. I suppose it is the preservatives they add for enhanced shelf life. I think eating homemade is very good even if you eat a little sweet every day! :)

    This is such a lovely cake, all the more so for its simplicity! Btw, can I substitute the potato starch with anything?

  • Elena

    Una torta sempre d’effetto, che non stanca mai…io ricordo quella che preparava mia nonna…ovviamente non riesco a riprodurla tal quale…proverò anche queste quantità…perchè sono una che odia le merendine confezionate come te…ciao!!

  • Jasmine

    @Asha thank you for your comment! :) You can substitute potato starch with corn starch, no problem!

  • silvia

    …grandi…anche la versione stampabile!!!! vi adoro:)

  • marzia

    Ricetta ….. wow!!! la torta margherita è un classico….super attuale!!!! ma una domanda….. e quei fantastici biscottini che si vedono per sfondo???????????????????????????????????????????????
    grazie!!!! marzia

  • daniela

    12 cm di diametro teglia ? Sicura ?
    Con le dosi indicate ..secondo me almeno 22 cm di diametro
    Bel blog appena
    scoperto mi piace! !

  • Juls

    Per me la colazione è sempre stata imprescindibile, del genere che mi gira la testa se non mangio e non riesco a concludere nulla! Devo ammettere che biscotti comprati ne ho mangiati – e ne mangio tutt’ora ma solo di certi standard – ma torte mai, proprio come te non ci riesco, mi sanno di finto!
    La torta Margherita l’ho fatta solo una volta, ed è effettivamente perfetta per colazione!

  • daniela

    sicuro che il diametro della teglia sia 12 cm?

  • giulia pignatelli

    Buongustaia anche da piccola!!!!
    Hai ragione, questa torta è una delle più buone!

Lascia un commento!

«

»