Go Back Email Link
+ servings
Capelli d'angelo per knafie

Knafeh

Preparazione 20 min
Cottura 30 min
Tempo totale 50 min
Portata Dessert
Cucina Mediorientale
Porzioni 8

Ingredienti
  

  • 650 g di pasta kadaif
  • 250 g di burro fuso
  • 750 g di ricotta
  • 1 bicchiere di panna liquida
  • 1 bicchiere di latte
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai di maizena
  • 2 + 2 cucchiai acqua di fiori d’arancio
  • 2 bicchieri di zucchero

Istruzioni
 

  • Portate la pasta kadaif a temperatura ambiente e tagliatela un po' con le forbici da cucina, a mazzi, poi mescolatela bene al burro lavorandola con le mani.
  • Fate una base con metà di questa pasta imburrata su una pirofila da forno, dunque schiacciate e livellate bene la pasta.
  • A parte, preparate il ripieno. Mescolate a freddo in un pentolino il latte, la panna, i due cucchiai di zucchero e la maizena; quando tutto si sarà sciolto, accendete il fuoco e portate il liquido a bollore; raggiunto il bollo, abbassate la fiamma, aggiungete l’acqua di fiori d’arancio e mescolate ancora per due o tre minuti, poi spegnete.
  • Unite a questa crema la ricotta e amalgamate bene, dunque versate il composto così ottenuto sul fondo della knafeh e livellate con un cucchiaio.
  • Ricoprite la base di crema con l’altra metà della pasta kadaif e spennellate con ancora un po' di burro fuso.
  • Mettete il dolce in forno già caldo a 200° per circa mezz’ora: la knafeh è pronta quando è dorata e croccante in superifice.
  • Verificate durante la cottura che si cucini bene anche il fondo: se occorre, mettete la teglia nel ripiano basso del forno o inserite la modalità di cottura "solo sotto" a metà cottura.
  • Mentre il dolce cuoce preparate lo sciroppo, mescolando in un pentolino due bicchieri di zucchero e un bicchiere di acqua; da quando il liquido bolle fatelo cuocere per circa mezz’ora a fuoco lento, girando ogni tanto, in modo tale che si addensi. Quando lo sciroppo è pronto, versatevi anche qualche cucchiaio di acqua di fiori d’arancio per aromatizzare.
  • Versate uniformemente lo sciroppo caldo sulla knafeh appena uscita dal forno: il calore dello zucchero su quello della knafeh la renderà croccantina, perfetta per andare in tavola.
Hai provato questa ricetta?Taggaci su Instagram e facci vedere il risultato!