Go Back Email Link
+ servings
Sufganyot, bomboloni, donuts e krapfen

Sufganyot, bomboloni, donuts e krapfen

Sufganyot, bomboloni, donuts e krapfen... tanti nomi per un solo, squisito dolce, fritto in olio bollente e rotolato nello zucchero!
Preparazione 3 h
Cottura 5 min
Tempo totale 3 h 5 min
Portata Colazione
Cucina Ebraica
Porzioni 10 sufganyot/bomboloni

Ingredienti
  

  • 180 ml latte (se preferite, ¾ di bicchiere da tavola)
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 7 g lievito di birra secco
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 30 g burro
  • 1 pizzico di sale
  • 350 g farina approx.
  • olio di semi per friggere

Istruzioni
 

  • In una ciotola, unite il latte, il lievito, lo zucchero, e un cucchiaio di farina, poi lasciate riposare 15 minuti. Per rendere questa ricetta parve, cioè senza latticini, potete sostituire il latte con del latte vegetale e il burro con la margarina, anche se quest'ultima è un ingrediente che generalmente vi raccomando di non usare.
  • Aggiungete nella ciotola tutti gli altri ingredienti e farina poca per volta, in quantità bastante per ottenere un impasto morbido e leggermente elastico: impastate bene, a mano o con l'impastatrice se ne avete una.
  • Lasciate lievitare l'impasto in una ciotola, coperta con un pezzo di pellicola da cucina, per un'ora e mezza, in un luogo tiepido e non ventilato.
  • A questo punto è il caso di decidere cosa volete ottenere dal vostro impasto, se sufganyot/bomboloni/krapfen, o donuts.
  • Per sufganyot vuote formate delle palline arrotondate grandi circa come una pallina da golf, dunque schiacciatele leggerissimamente con le dita, per appiattirle appena appena.
    Per sufganyot ripiene, stendete l'impasto col mattarello e ritagliate dei cerchi spessi circa 1,5 cm. Mettete tra due cerchi d'impasto un cucchiaio di crema o marmellata e poi fate aderire bene i bordi dei due cerchi, in modo tale che poi friggendo non vi scappi fuori il ripieno. Se l'idea di friggere le sufganyot con ripieno vi intimidisce, potete sempre mettere il ripieno all'interno delle vostre sufganyot con l'aiuto di una siringa per pasticceria o un sac à poche a frittura ultimata.
  • Per i donuts, fate una bella forma di ciambella con un largo buco in mezzo.
  • A questo punto potete procedere con la seconda lievitatione, sempre per un'ora e mezza, oppure surgelare i dischi di impasto in freezer per utilizzarli in un secondo momento.
  • Lasciate lievitare le vostre sufganyot o i vostri donuts come indicato, poi friggeteli in olio ben caldo. Per sufganyot di forma perfetta io dispongo ciascuna pallina (o disco) di impasto su un pezzettino individuale di carta da forno, poi sollevo la pallina lievitata e la deposito dolcemente nell'olio bollente con ancora la carta da forno attaccata sotto. In questo modo si evita di dover staccare l'impasto dalla carta da forno, rischiando di rovinare la forma della pallina. Appena le sufganyot sono dorate su un lato, le giro e rimuovo la carta da forno, continuando la cottura dall'altro lato.
  • Dopo circa un minuto per lato, quando le vostre sufganyot saranno di bel colore marroncino-dorato, tiratele fuori dall'olio e lasciatele scolare bene su carta assorbente o scottex.
  • Se non avete riempito le vostre sufganyot/i vostri krapfen prima di friggere, potete farlo una volta che hanno raggiunto temperatura ambiente. La marmellata di fragole è certamente il ripieno più tipico per le sufganyot in America, mentre in Italia - dove chiaramente regna sovrano il bombolone - il ripieno di crema va per la maggiore.
  • Una volta ben raffreddati, potete decorare i vostri dolci: le sufganyot, come per i krapfen e i bomboloni, credo che la tradizione imponga lo zucchero a velo o quello semolato, a piacere, mentre per i doughnuts opterei per una glassa al cioccolato o una glassa di zucchero, se avete tempo, altrimenti lo zucchero semolato andrà benissimo.
Hai provato questa ricetta?Taggaci su Instagram e facci vedere il risultato!