English custard

Da molto tempo volevo provare a fare in casa la deliziosa English Custard, che ho assaggiato una volta a casa della mia amica Miriam. I veri inglesi non fanno la custard in casa, perchè la comprano già pronta o in bustina, ma qui in Italia la mia crema preferita non esiste, dunque ho dovuto mettermi ai fornelli e tentare.

Normalmente custard si usa per farcire crostate o per accompagnare torte di frutta, ma niente vieta di mangiarsela a cucchiaiate così com’è!

Custard per definizione sarebbe un po’ come la nostra crema pasticcera; tuttavia un geniale tizio inglese chiamato Alfred Bird un giorno ha pensato di preparare una crema pasticcera per sua moglie allergica alle uova usando solo la maizena, creando così la fortunatissima Bird’s custard: è chiaro che un’idea così perversa poteva venire solo a un inglese, e che in Inghilterra avrebbe avuto successo.
Da allora la custard ha preso una strada diversa dalla crema pasticcera, rispetto alla quale infatti ancora oggi differisce per l’aggiunta della maizena alla ricetta.

Io ho usato la ricetta di Treat A Week, e ne sono rimasta perfettamente soddisfatta.

Per circa 4 persone, oppure per me da sola a colazione e merenda, occorrono

  • 550 g di panna

  • 6 grandi rossi d’uovo
  • 100 g di zucchero

  • 2 cucchiaini di cornstarch, che credo sia la maizena in italiano
  • 
1 cucchiaino di estratto di vaniglia


In una pentola scaldate la panna finchè non sobbolle; nel frattempo, in una ciotola a parte, mescolate con le fruste elettriche i gialli d’uovo, lo zucchero e la maizena.

Versate la panna, a poco a poco, nella ciotola delle uova e mescolate energicamente, in fretta, altrimenti le uova si cuociono.
Quando avrete versato tutta la panna nel composto di uova, trasferite nuovamente la crema nella pentola e fatela scaldare a fuoco basso, girandola costantemente (con la frusta a mano se ce l’avete, sennò con un cucchiaio di legno) finchè la crema non è densa e compatta.

Togliete la crema dal fuoco, aggiungete l’estratto di vaniglia e mescolate ancora.
L’English custard si serve calda per accompagnare torte e simili, ma potete anche trasferirla in una ciotola, coprirla con la plastica e conservarla in frigo fino a nuovo utilizzo.

Domani vi racconto come l’ho mangiata io: vi dico solo che erano coinvolte anche la meringa e le fragole…

Post più commentati

21 Commenti per English custard

  • lise.charmel

    penso anch’io che potrei scofanarmela tutta direttamente dal contenitore!
    sono solo un po’ perplessa: qui le uova ci sono, come ha fatto la moglie del signor Bird? o forse lui voleva sbarazzarsene? :)

  • Jasmine

    Non mi sono spiegata: in quella del signor bird c’è solo maizena, io ho messo anche le uova perchè è più buona, quella alla maizena e basta fa un po’ impressione: se ci metti il cucchiaio dentro il cucchiaio galleggia, non affonda… :D

  • lagaiaceliaca

    ma che buona! anche con la panna! squisita!

    n.d.r. allora io che faccio la crema pasticcera con la maizena, per ragioni di celiachia, in realtà sono secoli che mangio una custard e non lo sapevo! ma guarda te che se ne scopre sempre una nuova!

  • Gloria

    Ogni tanto io faccio la crema pasticcera con la maizena, secondon me il risultato è migliore! Non conoscevo davvero il custard… Lo gusterei anche così, ma aspetto di sapere cosa hai combinato con fragole e meringhe…gnam!

  • Enrico

    Brava, da provare anche nella versione senza uova!
    A presto.
    Enrico

  • Saretta

    Se ti raggiungo x merenda?!Oggi il tempo è perfetto!:D
    bacione

  • Tery

    Uhmmm, bella!! Vien voglia di tuffarci il cucchiaio!!
    Anche la versione con sola maizena devo dire che mi ispira, nonostante la tua descrizione faccia un po’ impressione! :P

  • Wennycara

    Ha un aspetto a dir poco tentatore. E ci credo che te la finisci tra colazione e merenda :)
    grazie anche per la storia del signor Bird ;)
    Un abbraccio,

    wenny

  • catobleppa

    Anche la custard… viziosa! ;)
    Io l’adoooooro!!! Quando andavo a fare le vacanze in inghilterra compravo un casino di bustine da regalare alla mamma (regalo boomerang eh!). Ammetto che la quantità di uova mi spaventa un po’, ma questo clima da apple pie e tè nero concilia questo genere di comfort food!

  • sonia

    ti detesto… io tra una settimana devo mettere il costume! mica posso mangiare stà roba :-)

  • micaela

    in effetti sembra una specie di crema pasticcera… devo provarla!

  • Francesca-acquolina

    con la panna è super calorica ma buonissima!
    dev’essere cremosissima :-P

  • Lo81

    Anch’io la custard l’ho mangiata per la prima volta in Inghilterra, in accompagnamento a un apple crumble,deliziosa…che fame!!

  • Sara

    Ma che roba buonissima! Cioè una crema pasticcera ma con la panna? Deve far svenire…
    Ma tu con questa ricettina non partecipi alla mia raccolta? Sei invitata! Ciao
    sara

  • Pinedda

    mmmmmhhh…lovely custard! =P (e la lingua non è per la linguaccia, ma per leccarsi i baffi! =)
    un abbraccio

  • Glu.fri

    I love custard..!! That’s all ! Besos

  • Luciana

    Buonissima!!! una vera goduria per gli occhi!!! annoto..un bacione :-)

  • Daniela

    Brava Jasmine!! ricetta da provare!
    Ciao Daniela.

  • maia

    Meravigliosa!
    la adoro accanto a un bel crumble!!

    ciao

  • fapipasticcio

    La foto della salsiera con il cucchiaino mollemente adagiato porta la glicemia a livelli inimmaginabili per il corpo umano… Attentatooooo!
    A parte gli scherzi, ogni tua ricetta è una vera scoperta.
    Il problema è che non posso usare la panna, proverò a cercare degna sostituzione e poi via con la custard…oddio potrei farla solo per i miei due uomini con la panna e vedere le loro facce deliziate.
    Grazie Jas!
    Sei una fonte di meravigliose idee ed informazioni.
    Buona giornata!

Lascia un commento!

«

»