Labna dolce con pesche, pistacchi e petali di rosa

Questa labna dolce e profumata con pesche, pistacchi e petali di rosa è uno dei piatti a base di latte che ho preparato per la festa ebraica di Shavuot settimana scorsa, prima di partire alla volta di Londra (dove ho anche incontrato Yotam Ottolenghi, ma di questo vi parlerò prossimamente).

Labna dolce con pesche e pistacchi

E’ un dessert – ma anche una colazione, perchè no? – velocissimo da preparare e di sicuro effetto: una volta raccolti gli ingredienti necessari, il piatto si assembla e si decora in pochi minuti e il successo è garantito.

Labna dolce con pesche, pistacchi e petali di rosa
Tipo di portata: Dessert
Cucina: Mediorientale
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: 1
 
Ingredienti
  • labna
  • pesche
  • zucchero
  • acqua di fiori d'arancio
  • pistacchi non salati
  • boccioli o petali di rosa essiccati
Procedimento
  1. Sbucciate le pesche, tagliandole a metà o in quartini, e cuocetele in un pentolino con acqua e zucchero, a fiamma bassa, finchè non sono morbide.
  2. Preparate la labna (o, se siete di corsa, sostituitela con dello yogurt greco) e conditela con qualche goccia di acqua di fiori d'arancio, mescolando bene.
  3. Versate la labna in un piatto o in una scodella, poi disponetevi delicatamente sopra le pesche con qualche cucchiaio del loro sciroppo (se ne aveste troppo poco, aggiungete un po' di miele d'acacia).
  4. A parte, tritate i pistacchi al coltello per ottenere una granella non troppo fine e sbriciolate i petali di rosa essiccati.
  5. Decorate il piatto di labna e pesche con la grandella di pistacchi e i petali di rosa e servite.

 

Post più commentati

4 Commenti per Labna dolce con pesche, pistacchi e petali di rosa

  • Dajana

    Un idea meravigliosa e profumata

  • Rosa

    Mi avete folgorata! Questa foto, questo dessert… strepitosi!

  • Rosa

    E ovviamente trepido d’attesa per il racconto dell’incontro con il signor Ottolenghi ;-)

  • Su

    Bellissima idea semplice e buona, mi hai fatto venire in mente le pesce cotte nello zucchero che faceva la mia nonna! Però lei la labna non la conosceva.
    un caro saluto
    Su

Lascia un commento!

«

»