Categoria: Shabbat

Il sabato, lo Shabbat, è la più importante delle ricorrenze ebraiche: di Shabbat rendiamo infatti grazie a Dio per l'opera della creazione, come prescritto anche dal IV comandamento.
La festa inizia prima del tramonto di venerdì sera, con l’accensione delle candele, e termina al calare della notte del sabato.
Ogni Shabbat si celebra un rito chiamato Kiddush (santificazione): in esso ringraziamo Dio di aver creato il mondo, di averci eletto fra tutti i popoli e di averci dato il sabato come giorno consacrato. Durante il Kiddush si benedicono il vino e la challah, il pane dello Shabbat: il vino è il simbolo della gioia, mentre la challah ricorda la duplice porzione di manna che il Signore diede agli ebrei nel deserto.
Shabbat è anche il giorno del riposo: ogni occupazione deve essere sospesa, dunque sono vietati i lavori agricoli, i lavori domestici, l’accensione del fuoco, il trasporto di oggetti, i viaggi e il commercio.
L'accensione delle candele, le challot fragranti sulla tavola e la recita della benedizione sul vino danno alla famiglia ebraica tutta riunita un senso di vera serenità; dimenticati gli affanni della vita quotidiana, la giornata del sabato è dedicata allo studio, alla preghiera e alla famiglia.