Labna

Amore in cucina

Hummus: ceci e tahina

La ricetta del hummus l’ho imparata in Israele, dove si consumano quotidianamente quintali di questa deliziosa crema di ceci.

Inutile dirvi che se cominciate a preparare il hummus non smetterete più: dà una dipendenza pazzesca!
Tenete a portata di mano abbondante pita o pane semplice per mangiarlo, altrimenti vi ritroverete a leccarvi le dita.

Hummus
Tipo di portata: Antipasto
Cucina: Mediorientale
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: 4
 
Ingredienti
  • 440 g di ceci già lessati e scolati
  • 6 cucchiai di tahina (*)
  • succo di 2 limoni piccoli
  • 4 spicchietti d'aglio, già schiacciati
  • 1 cucchiaino di sale
  • 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • prezzemolo e paprika per guarnire
Procedimento
  1. Per prima cosa diciamo che i ceci in scatola già lessati sono comodi e veloci, ma non sono la scelta migliore: per un humus perfetto conviene mettere i ceci a bagno nell'acqua col bicarbonato per qualche ora, poi farli cuocere in pentola a pressione finchè non sono molto morbidi.
  2. Quando i ceci sono bolliti, sciacquateli sotto l'acqua del rubinetto e strofinateli con le dita per togliere le piccole bucce dei ceci: questo passaggio non è indispensabile, ma la consistenza finale del hummus ne beneficia.
  3. Frullate nel mixer i ceci lessati, unendo tahina, aglio, olio e limone a piacere, poi aggiungete il sale e mescolate bene (chi ce l'ha usi il Bimby).
  4. Il hummus deve risultare denso ma senza pezzi, dunque se il composto non viene della giusta consistenza aggiungete un po' d'acqua di cottura dei ceci o un po' di acqua tiepida.
  5. Servite il hummus con un filo d'olio, del prezzemolo e della paprika, oppure direttamente nella pita per accompagnare i falafel o la shwarma.

 

(*) La tahina, per chi non lo sapesse, è una salsa ottenuta dai semi di sesamo, che vengono tostati, tritati e allungati con olio; tuttavia, non serve preparare la tahina in casa, perchè la si trova facilmente in qualsiasi negozio di prodotti etnici.

Post più commentati

60 Commenti per Hummus: ceci e tahina

  • Gloria

    Amo l’hummus… premesso che piace molto e raramente avanza, ma ho una curiosità: quanti giorni si conserva?

  • Wennycara

    Ah ecco, allora la forma corretta è “IL hummus” e non “LO”. Che ignorante che sono :\
    Grazie, lo preparerò!

    wenny

  • terry

    Wow… la mia droga preferita!!!
    mi hai fatto venir le voglie! :)

  • Enrico

    in effetti anche io lo adoro…:))

  • micaela

    non conoscevo la tahina, proverò a cercarla.. dev’essere buonissimo questo piatto!

  • Ely

    mai provato in vita mia!!! e ora i ceci sono vietati! ma me le segno tutte queste ricette prelibate!

  • Dajana

    Non ho mai mangiato il hummus, ma ho tutti gli ingredienti,inclusa la tahina, che ho comprato al NaturaSì.

  • Alessandro

    Ciao!

    Nella foto mi pare che l’hummus sia quasi bianco, candido…

    Quando lo faccio è sempre più giallino, proprio come il colore dei ceci.

    Hai usato una qualità diversa di ceci o c’è qualche trucco?!?! ;)

    Grazie, complimenti per il blog!

  • Jasmine

    @Gloria ciao gloria! secondo me il hummus puoi conservarlo, ben coperto o chiuso in una scatolina, anche una settimana: non contiene niente di particolarmente “deperibile” credo :)

    @Wennycara ma no, non sei per nulla ignorante! io ho sempre detto il hummus e così mi è sempre sembrato di sentir dire, ma magari poi hai ragione tu! :D

    @terry ihihih :P

    @Enrico | 3 maggio 2010 alle 10:29
    in effetti anche io lo adoro…:))

    @micaela al superpolo, da naturasì, a volte anche nelle esselunga particolarmente ben fornite, nei negozi di prodotti orientali… buona fortuna!

    @Ely oh, beh, un giorno recupererai certamente tutti i ceci perduti! :)

    @Dajana mitica!! prova :)

    @Alessandro guarda, secondo me dipende dagli ingredienti che usi, a me a volte viene più beige, a volte più chiaro, è tutto abbastanza casuale temo :) è anche vero che io normalmente metto pochissima tahina perchè non mi piace molto il sesamo, quindi forse il mio hummus anche per quello.

  • fragolina

    Buonissimo!!!

  • paola

    Ciao, mi chiedevo se era possibile fare l’hummus con i ceci secchi frullati con il bimby. Grazie mille

  • Jasmine

    Ciao Paola, non so se ho capito bene la tua domanda :D I ceci secchi vanno bene ma prima di frullarli col bimby devi metterli in ammollo per più o meno una notte :)

  • stefania

    Eccezionale Hummus!!!!
    La Tahina la si trova anche all’Esselunga. Ma ho un dubbio Jasmine: quell’olio che c’è sopra la tahina nel barattolo, va scartato? Io di solito uso solo la parte, diciamo, “solida”…

  • artemisia

    Ciao Jasmine! Anch’io sono un’appassionata di hummus ma qui a Milano non sono ancora riuscita a trovare una tahina realmente buona… me ne sono procurata una ottima a Williamsburg, NY, nel quartiere ebraico… solo che è lievemente fuori mano! Tu dove la prendi? Hai qualche buon consiglio? :)

  • Jasmine

    Ciao Elisabetta! Io la compro generalmente o al negozio kasher che c’è in via Soderini o nei negozietti arabi in zona viale Padova… :)

  • artemisia

    allora andrò in via Soderini che mi è anche comodo :)
    non lo conoscevo e l’ho letto proprio sul vostro blog qualche giorno fa…
    a proposito: confesso di essere una tremenda lurker, non vi commento mai ma vi seguo sempre con piacere! sono
    un’appassionata di cucina (non ho ancora un foodblog perché… sono strapigra!) e la cultura ebraica mi attira tantissimo da sempre, quindi puoi immaginare quanto mi interessino le vostre ricette, in particolare quelle ebraiche!
    stranamente io e te non ci siamo mai incontrate dal vivo ma sono sicura che per questioni lavorative e di interessi abbiamo un sacco di amici in comune ;)
    spero che ci sia presto una buona occasione!

  • Alessandro

    Nonostante abbia seguito la tua ricetta, sono talmente negato per la cucina che il risultato è stato alquanto deludente :-(
    Non so se il pessimo risultato è per via dei ceci (che non erano abbastanza cotti o della tahina che non era di buona qualità. Quanto a lungo dovrebbero bollire i ceci? L’acqua va sempre aggiunta oppure no? E’meglio usare l’acqua in cui sono stati bolliti i ceci? Grazie mille!

  • vanna

    A me l’ha insegnata un’amica di Roma qualche anno fa e ammetto che è vero: dà dipendenza ;) Recentemente ha avuto grande successo spalmata sulle fettine sottili che avevo ricavato da una entrecote cotta al sale. Ma domando: conosci altre ricette in cui si impiega tahina e legumi?

  • Stefy

    Ho appena fatto l’humus e anche la tahina visto che non riesco a trovarla nei negozi…è venuto tutto eccezionale!!!! si conserva per molto tempo in frigorifero chiusa ermeticamente e l’olio che si forma sopra ne permette la conservazione…l’hummus invece viene spazzolato subito!!!!

  • Laura

    Cara Jasmine, che blog stupendo!
    Sono stata in un ristorante greco nel Queens l’anno scorso, dove per la prima volta ho assaggiato il hummus. Me ne sono innamorata e appena tornata a casa ho provato a rifarlo. In tutte le ricette vedo che serve il limone, ma quando lo metto diventa veramente acido, quasi immangiabile. Sapresti dirmi il segreto per conferirgli quel gusto cremoso da comfort food che tanto mi è piaciuto?

  • Amarena

    Ottima ricetta, complimenti!

    Ho un solo appunto da fare: perché “il hummus”? In Italiano davanti alla h si usa “l’”, “un” o “un’” (es. l’habitat).

  • Jasmine

    @Amarena bella domanda! In effetti hai perfettamente ragione dal punto di vista grammaticale, non saprei proprio giustificare la mia abitudine, che però so essere comune a moltissime persone. Indagherò e ti farò sapere :)

  • Luigi 46

    Il miglior hummus di Israele (a detta dei locali) si mangia da Naurah, ad Abu-Ghosh, vicino a Gerusalemme.
    Quelli che se ne intendono, dicono che è importante anche il modo di raccoglierlo, direttamente con il pane(pita), of course.
    C’è chi raccoglie il hummus compiendo cerchi concentrici e chi percorre il piatto lungo il diametro.
    Dimmi come mangi il hummus e ti dirò chi sei.
    Da provare anche le polpette di ceci (Falafel) appena scottate in olio bollente, intinte in varie salse, dolci e piccanti.
    Qualcuno ha la ricetta?
    Per quanto riguarda l’articolo davanti a hummus, per come lo pronunciano, non è una h muta, anzi è aspirata e gutturale: a me viene da dire “il” come davanti a consonante sonora o forse “lo” (es. lo pneumatico).
    Bel blog, complimenti.

  • Rita

    Ciao, ieri ho preparato l’hummus come da ricetta, buonissimo. Avevo già provato a frlo seguendo una ricetta diversa e usando i ceci in scatola, tutta un’altra cosa, non c’è paragone. Per quanto riguarda i falafel,il lievito deve essere quello istantaneo per torte salate oppure quello il lievito di birra secco?
    Un’altra domanda sono di Torino qualcuno sà dirmi se ci sono negozi che vendono prodotti Kasher ed in particolare la pasta per i Burik mangiati a casa di un’amica che si era procurata la pasta a Parigi (potrebbe essere una scusa per andarci).
    Grazie e complimenti per il blog.

  • mili

    Ciao, bellissimo questo blog..lo scoperto ora per caso!
    quante belle ricette :)tornero di sicuro
    shalom

  • Silvia

    Non finirò mai di ringraziarti per questa ricetta….che goduria per il palato!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Ma se ho ben capito si può mettere meno tahina? In questo modo si risparmia anche qualche caloria!

  • Silvia

    Una domanda….si può congelare?

  • alessandra

    la tahina la vendono anche ai Despar e Interspar!

  • Alberto

    Ciao labna! Volevo aggiungere un paio di consigli per migliorare l humus che ho esperimentato diverse volte. Una versione interessante e quella con aglio arrostito (nel forno in un pezzo di foglio di alluminio con una goccia di olio) e poi sbucciare i ceci prima di frullarli migliora la consistenza rendendolo cremosissimo ;)

    Ciao! Albi

  • Jasmine

    Ciao Alberto, grazie del consiglio! Proveremo con l’aglio arrosto :)

  • Pe

    Ho provato questa ricetta ieri sera ed è venuta ottima. Inoltre la cucina israeliana mi piace molto.

  • Mario

    Ottima ricetta! Domanda: l’aglio a crudo non rischia di far diventare il piatto troppo aglioso? Io l’ho fatta una volta e il sapore dell’aglio si sentiva parecchio. Forse meglio usare quello secco in polvere?

  • Jasmine

    Ciao Mario, nelle nostre case di aglio se ne usa in quantità industriale: il mio palato temo sia ormai assuefatto.
    Se fossi al tuo posto, non userei l’aglio in polvere, che ha un sapore un po’ diverso: proverei semplicemente a diminuire la quantità di aglio utilizzata :)
    A presto!
    Jasmine

  • Rachele

    Ho provato a fare qualche ricettina vostra. Buona e sfiziosa. La mia famiglia ha apprezzato .
    Grazie x le vs ricette. Ho mangiato x la prima volta in un ristorante kosher a Milano. É stata una bella esperienza. Unico problema che i ns palati non sono abituati a così tanto aglio!!! Sono stata felice che ho adagiato tante pietanze che ci sono qui su labna.ciao

  • Anna Paola

    Cara Jasmine, ho scoperto Labna cercando la ricetta del hummus, di cui ho avuto la fortuna di innamorarmi a Gerusalemme! La tua ricetta ha avuto un risultato sorprendente…marito e figli si stanno ancora leccando le dita! Credo che l’hummus sia entrato a piedi pari nell’elenco delle nostre leccorie preferite ;-) La scoperta di Labna ha decisamente rinvigorito la mia cucina, dando nuovo orgoglio a legumi e cereali che amiamo molto. L’effetto della lettura di Labna è quel costante velo di acquolina in bocca indipendentemente dall’ora di lettura! Non credo che potrò più farne a meno. Così come non potrò esimermi dal consigliarlo a parenti ed amici. Grazie mille!

  • Jasmine

    @Anna Paola il tuo messaggio mi riempie di gioia, sono felicissima di averti “ispirata” :)

  • Fabrizio e Anna

    Dopo i carciofi alla giudia, da una settimana bollisco e frullo ceci per fare l’hummus tutti i parenti e amici che sono passati a trovarci lo hanno assaggiato.Un SUCCESSO.

    Grazie ancora per l’ispirazione. Ciao da Fabrizio e Anna di Vicenza….

  • irene

    ciao! ho provato a fare il hummus, ma non mi è venuto molto bene…si sente tantissimo il sapore del limone, nonostante io avessi già diminuito le dosi (ne ho messo solo 1), e il sapore non è come me lo ricordavo…potrebbe essere la tahina? come faccio a capire se è di buona qualità?

  • Angelica

    Un domanda da hummus-dipendente: quale varietà di ceci è preferibile per lo hummus?
    Te lo chiedo perchè di recente sono stata in Turchia, lì ho assaggiato lo hummus migliore mai provato (fino ad ora) e aveva un leggero retrogusto di ceci soffiati, tipo quelli che si trovano sulle bancarelle dei mercatini o delle feste di piazza. Insomma, un sapore strepitoso che mi ha fatto chiedere se fosse preferibile una varietà di ceci in particolare o una lavorazione dei ceci diversa dalla semplice lessatura.
    Grazie e complimenti per il blog e per “l’ingrediente segreto”, condivido!

  • Omeila

    Ciao, vorrei specificare che l’hummus ( h muta= apostrofabile) è una pietanza mediorientale, araba, greca, ecc. Non è un piatto della cucina ebraica!

  • Jasmine

    Ciao Omeila, grazie del tuo messaggio! Il hummus è un piatto genericamente mediorientale, le cui origini – per citare la voce corrispondente di Wikipedia si perdono nell’antichità: ovvio che è diffuso in tutto il Mediterraneo, ciò non toglie che sia entrato a far parte della dieta “classica” ebraica soprattutto israeliana: in Israele praticamente non si mangia altro che hummus e falafel! :)
    Come scriviamo sempre a chi fa questo tipo di puntualizzazioni qui su Labna, la cucina ebraica – essendo la cucina di un popolo di diaspora, storicamente quasi nomade – ha assunto le caratteristiche delle cucine dei popoli che nei secoli ci hanno accolto: di qui l’adozione di molti piatti tradizionali, diffusi anche altrove.
    Non vale la pena di farne una questione di principio: il cibo è di tutti!! :)

    Ah, quasi dimenticavo! In ebraico (come trovi scritto su sempre su Wikipedia) la acca di hummus – חומוס – non è affatto muta (tipo la h del verbo avere in italiano): la prima lettera, la chet, si pronucnia eccome, con un suono distintivo, aspirato e uvulare, come la J dello spagnolo Juan

  • Mizzy

    Ho appena finito di preparare lo hummus (spero di aver usato correttamente l’articolo ;-) ) con la vostra ricetta…buonissimo!!!
    Lo avevo già mangiato altre volte in ristoranti, è la prima volta che lo preparo io e sono felicissima, lo adoro!
    Proverò sicuramente altre vostre ricette :)

  • cristina

    Ciao!
    L’ho sempre mangiato, ma dalla scorsa settimana lo faccio io. Il burro di sesamo dalle mie parti si trova normalmente in erboristeria(a treviglio io vado da Sangalli). Nella mia ricetta i ceci bolliti si fan saltare un po’ in padella, prima di frullarli e si mette anche il cumino… proverò la vostra per vedere la differenza. Baxxx Crì

  • roberta

    buono…. l’adoro continuerei a mangiarlo tralasciando tutto il resto, una volta l’ho portato ad una cena tra amici e l’hanno gradito molto, purtroppo i ceci a mio marito non piacciono, ho provavo anche i falafel ma non so se ho sbagliato qualcosa, mi sono rimasti troppo secchi comunque complimenti per le ricette

  • Mariangela

    Da quando l’ho scoperto non posso più vivere senza! Sto parlando di HUMMUS , ma per non ingrassare l’ho sperimentato con la verdura cruda (in particolare carote, sedano bianco e rapanelli ) proprio come si fa con la bagna cauda piemontese: e’ una meraviglia.

  • najir

    Salve, quanto tempo vanno fatti bollire i ceci?

  • Anna

    Accidenti, no, due limoni mi sembra una follia!!!
    In Libano, dove ho vissuto per un po’, mi avevano insegnato ad aggiungere giusto un po’ di gocce sul mezzo chilo!
    Forse una scelta di gusto diversa, comunque … basta aggiungerlo un po’ alla volta, assaggiando nel frattempo!
    Se poi avanza … sarà perfetto!!! :-)
    Anna

  • Jasmine

    @Anna io sono una drogata del limone, lo ammetto :)

  • franca

    Cmpl per il vostro interessantissimo sito, sono quì da circa 1/2ora e non riesco a lasciare,…figuratevi che ho già lessato i ceci(portati in ereo qlch giorno fa da casa dei miei che più bio di così non si può )e…magia ecco la ricetta per l’hummus…quando si dice fortuna…eheh
    grazie!
    :O))

  • Caterina

    Ciao a tutti! Ieri sera ho aperto una confezione di Hummus di Libera terra (http://bottegaliberaterra.it/it/prodotti/hummus-crema-di-ceci-270-gr@n177) che mi hanno regalato e me ne sono innamorata: il sapore di cumino offre quel qualcosa in più che non avevo mai assaggiato in nessun’altra versione! (sarà perché adoro il cumino…)
    Avevo però una curiosità, l’aggiunta di questa spezia è una licenza poetica eretica oppure in alcuni posti si prepara davvero anche così? :)
    Grazie!

  • silvana

    ciao,
    sono contenta di aver trovato il vostro blog perchè la cucina ebraica e medioorientale mi piace molto per cui mi sto divertendo a provare alcun ricette per cercare di riprodurre quei magnifici sapori e profumi.
    beh, ho provato l’hummus, ho seguito alla lettere (o così mi è parso) la ricetta, ma devo dire che sono rimasta un po’ delusa: la crema non era affatto mordiba, anzi mi è venuta stucchevole. ho aggiunto un poco di olio, ma non ho voluto esagerare per non alterare il sapore. secondo te può essere dipeso dai ceci?

  • Jasmine

    @Silvana ciao, non capisco bene cosa tu intenda per stucchevole; se è un problema di consistenza, puoi “allungare” la crema con un po’ dell’acqua di cottura dei ceci invece che con l’olio; se è un problema di sapore, puoi provare a modificare un po’ le dosi per adattare la ricetta al tuo gusto :)

  • gigilatrottola

    Giusto perchè l’ignoranza è una brutta bestia: l’ hummus non è israeliano. Gli israeliani lo hanno “rubato” agli arabi. Si tratta di cucina araba. E’ come un blog per la pizza cinese.

    Saluti

  • Jasmine

    @gigilatrottola ciao Martina, se l’ignoranza è una brutta bestia, la malafede è anche peggiore.
    In primo luogo, qui non c’è scritto da nessuna parte che il hummus “sia” israeliano: premesso che le ricette non sono di nessuno, specialmente quelle così diffuse, in aree tanto grandi come è il Mediterraneo; qui c’è scritto che io ho imparato la ricetta del hummus in Israele, dove viene consumato in enormi quantità, e ti sfido a dimostrare il contrario :)
    Detto questo, non vorrei deluderti ma il fatto che il hummus sia un elemento cucina araba non nega affatto l’idea che possa essere anche cucina israeliana o ebraica. Il nostro popolo ha viaggiato nel tempo e ha assorbito ogni genere di influssi, dunque la nostra cucina è fatta di ispirazioni molto diverse, da quelle dell’Europa dell’Est fino a quelle dei paesi arabi, per l’appunto.
    L’identità ebraica – come quella israeliana che in parte la esprime – è fatta di ebrei nati in Italia, di ebrei nati in Libia (il caso del mio papà), di ebrei nati in Egitto (come il papà di Manuel, l’altra metà di questo sito), di ebrei nati in Libano (un’altra parte della mia famiglia), di ebrei nati in Polonia ecc.: ognuna di queste persone custodisce in sè l’identità del paese che le ha dato i natali e l’identità ebraica, e queste due identità si fondono, tra le altre cose, in cucina.
    Per intenderci, il fatto che i carciofi alla giudia – come dice il nome stesso – siano un piatto della cucina ebraica, non li rende meno tipicamente romani, e viceversa.
    Seriamente, Martina: la vita è fatta di sfumature, le cose non sono mai bianche o nere, le persone non sono per forza solo buone o solo cattive. Se ti hanno insegnato a pensarla così, l’ignoranza è davvero la brutta bestia che dicevi.

  • Riccardo

    Amo il hummus da quando sono stato in Medio Oriente! E per essere più precisi è un piatto palestinese e non israeliano ;)

  • Riccardo

    Scusa ho letto solo ora gli ultimi commenti…. ;)

  • Andrea

    Ragazzi per favore, l’origine del piatto in questione potrà anche essere opinabile ma la grammatica italiana no! “Il” hummus non esiste e non si può vedere/sentire! Si dice LO hummus e quindi l’hummus, punto! Grazie…

  • Jasmine

    @Andrea non disputo di grammatica, ma ti giuro che se vai in qualsiasi ristorante arabo la cui gestione sia italiana, di prima o di seconda generazione, li sentirai usare l’articolo alla mia maniera :D

  • Veganinchic

    E’ verissimo, l’hummus crea dipendenza di brutto! :) Ho provato a realizzarlo per la prima volta 2 anni fa e ora non ci riesco piu’ a smettere!

Lascia un commento!

«

»