Rotolo (e girelle) di Giordana

Un sacco di tempo fa, durante una gitarella a Roma, ho chiacchierato di cucina con mia cugina Giordana, che è conosciuta nella comunità per le magnifiche torte kasher splendidamente decorate che prepara per matrimoni, bar mitzvah e feste varie.

Rotolo e girelle

Giordana mi ha fatto dono di alcune ricette classiche della cucina ebraica romana, soprattutto dolci parve, cioè privi di latte, quindi adatti ad essere consumati in pasti a base di carne, secondo le regole ebraiche. Tra i dolci che mi ha insegnato ci sono il rotolo e le girelle, entrambi ottenuti da una delicata base di pasta biscotto arrotolata e farcita, che sono felice di condividere con voi oggi.

Questa ricetta è facile e veloce: se anche voi, come me ultimamente, non avete molto tempo per cucinare, provate il rotolo (e le girelle, già che ci siete!) e non ve ne pentirete. Non è difficile da preparare e vi farà fare un figurone.

Come preparare il rotolo

Rotolo (e girelle) di Giordana
Tipo di portata: Dessert
Cucina: Italiana
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: 1 rotolo
 
Ingredienti
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 5 uova
  • 5 cucchiai di farina setacciata
  • 1 cucchiaio di acqua (facoltativo)
Procedimento
  1. Per preparare la base del rotolo potete procedere in due modi. Il procedimento tradizionale prevede di montare i bianchi a parte e di incorporarli in un secondo momento al tuorlo, sbattuto insieme allo zucchero. Nella ricetta di Giordana le uova sono montate intere, con grande risparmio di tempo e scodelle.
  2. Sbattete con le fruste elettriche (o nel KitchenAid anche meglio, se ce l’avete) le uova intere insieme allo zucchero; nel frattempo, preriscaldate il forno a 180°.
  3. Una volta che le uova sono ben gonfie, aggiungete la farina setacciata, poca alla volta, mescolandola dal basso verso l’alto con un cucchiaio di legno, e per ultimo il cucchiaio di acqua. Quasi nessuna ricetta che troverete online include acqua nella pasta biscotto, ma Giordana dice che l’acqua aiuta a fare in modo che il rotolo rimanga umido e sia più flessibile una volta cotto, e io mi fido di Giordana.
  4. Alla fine l’impasto che avrete ottenuto sarà simile a una pastella densa e areata.
  5. Bagnate un foglio di carta forno, strizzatelo e disponetela su una teglia (la mia è 38*26 cm), dunque versatevi l’impasto.
  6. Infornate la teglia nel forno già caldo a 180º per 10 minuti.
  7. Sfornate la pasta biscotto così ottenuta e trasferitela su un foglio di pellicola da cucina, dunque arrotolatela piano piano mentre la pasta biscotto è ancora calda. Dovete ottenere un rotolo avvolto nella pellicola, che poi farete riposare perchè torni a temperatura ambiente. Potete anche tenere il rotolo in frigo fino al momento di farcirlo.

Come preparare la variante bicolore

Per fare il rotolo bicolore, che è un altro classico, togliete un cucchiaio di farina dalla ricetta base e dividete l’impasto in due parti. A una parte aggiungete 1 cucchiaio scarso di cacao e all’altra 1 cucchiaio scarso di farina.
Stendete prima l’impasto al cacao e infornate per 2 min. A quel punto, stendete sopra al primo strato l’impasto bianco e rimettete in forno per i mininuti restanti.

Come preparare il ripieno del rotolo

A parte, preparate la farcitura per riempire il rotolo. Tipicamente a Roma farciscono il rotolo con la Nocella, una specie di versione kasher parve della Nutella. Io, che avevo ospiti a cena, l’ho invece farcita con una golosa ganache al cioccolato col caffè.

Ganache al cioccolato col caffè
Tipo di portata: Dessert
Cucina: Francese
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: ripieno di 1 rotolo
 
Ingredienti
  • 150 g di cioccolato fondente
  • 100 g di panna
  • 1 tazzina di espresso (nel mio caso, con le capsule Bialetti intitolate alla mia amata Milano)
Procedimento
  1. In un pentolino scaldate la panna fino al primo bollore; nel frattempo, mentre la panna si scalda, tritate grossolanamente il cioccolato al coltello.
  2. In una ciotola, unite la panna e il cioccolato e mescolateli con una frusta a mano fino ad ottenere una crema liquida ben liscia, poi unite il caffè e mescolate ancora.
  3. La crema così ottenuta, mantenuta a temperatura ambiente, si addenserà col passare del tempo. Se però siete di corsa, potete farla anche addensare in frigo, avendo cura di mescolarla spesso.
  4. Con queste dosi otterrete il ripieno di un rotolo e un po' di crema extra da mangiare a cucchiaiate.
  5. La densità ideale è quando la crema somiglia alla Nutella, non liquida, ma nemmeno solida, semplicemente spalmabile.

Come assemblare

Quando il ripieno del vostro rotolo è pronto, srotolate la pasta biscotto su un nuovo foglio di pellicola, farcitela e arrotolatela di nuovo delivacatamente. Fate in modo che la chiusura del rotolo risulti verso il basso, dunque stringete bene il rotolo di nuovo con la pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per circa 30 minuti.

Come preparare le girelle
Per fare le girelle, farcite il rotolo, affettatelo e fate raffreddare in frigo ciascuna fetta su un foglio di carta da forno.
Nel frattempo, fate sciogliere a bagno maria una tavoletta di cioccolato fondente o al latte, a piacere.
Quando il cioccolato è fuso, immergetevi le girelle ben fredde, intingendole da un lato solo; fate dunque scolare le girelle su una gratella finchè il cioccolato non si sarà asciugato, e conservatele in frigo.

Post più commentati

2 Commenti per Rotolo (e girelle) di Giordana

  • Samantha

    Ciao Benedetta Jasmine, ho avuto un problemino con l’impasto del rotolo, si è attaccato un po’ troppo alla carta da forno, quindi ne ho buttato molto, forse era poco bagnata?

    grazie ciao

  • Jasmine

    Dunque, secondo me semplicemente l’impasto non era ben cotto, nel senso che indipendentemente dal bagnare o meno la carta da forno, l’impasto dovrebbe staccarsi… la prossima volta che le faccio provo a non bagnare nemmeno la carta e scopriamo se fa differenza :)

Lascia un commento!

«

»