Labna

Amore in cucina

Torta di mele allo zenzero e qualche riflessione

Cari amici di Labna, oggi sono davvero di pessimo umore, quindi vi beccate uno sfogo in piena regola; la torta qui sotto serve solo ad attirarvi nel post con la ricetta per poi farvi leggere tutto il resto.

Ora che vi ho svelato la trappola, potete decidere se proseguire o no con la lettura. L’argomento è: creatività e copyright. Lettore avvisato mezzo salvato.

Ieri pomeriggio mi stavo molto annoiando su Facebook quando ho visto un messaggio della mia amica blogger Aurelia, che stava cercando con Google Images i ladri di foto.
Sapete senz’altro anche voi per esperienza che nella rete, come nella vita reale, le persone si dividono in due categorie: quelle per bene, e quelle stronze. E che la mamma delle seconde, con tutta evidenza, è particolarmente prolifica.
Ecco, Aurelia stava per l’appunto dando la caccia alle persone della seconda categoria.
C’è questo simpatico servizio di Google Images che permette di incollare la url di una immagine e di ritrovare nel web tutti i link dove quell’immagine – o anche solo una parte di essa – è stata utilizzata e condivisa.

Voi inserite la URL (o caricate l’immagine, che però è più laborioso) e Google fa saltare fuori come per magia, grazie ai suoi sofisticati sistemi di riconoscimento (colori, forme, proporzioni ecc), niente meno che un elenco dei siti dove l’immagine inserita è riprodotta, per intero o parzialmente.
Ecco, se siete blogger o fotografi questo è un giochino che vi consiglio di fare, ove possibile con una tazza abbondante di camomilla a portata di mano.

Io l’ho fatto ieri con un po’ delle foto di Labna, specialmente con quelle vecchie del periodo in cui ancora autorizzavamo i robot di Google a prendere le immagini e a farle saltar fuori su Google Images (cosa che ora non permetteremmo più nemmeno per tutto l’oro del mondo), e devo dirvi che sto ancora cercando di riprendermi dallo choc.
Ho trovato qualcosa come 80 link di siti che hanno rubato le mie foto e molto spesso anche i miei testi, incuranti non solo delle più elementari norme di buona educazione digitale, ma anche del logo della licenza Creative Commons che fa bella mostra di sè in tutte le pagine di Labna.
Ecco, io volevo dire che sono molto incazzata. Proprio così: non arrabbiata, incazzata.
Perchè… beh, c’è bisogno che vi spieghi il perchè?

Tra questi 80 e passa siti di stronzi ci sono le cose più varie: blogger wannabe che copiano i contenuti altrui solo per avere più contenuti indicizzati e fare più visite, giornali senza scrupoli che non hanno più voglia di pagare le foto di stock quindi rubano le mie, nanopress e aggregatori vari, alberghi che mettono nel loro menu le foto delle mie tagliatelle… chi più ne ha più ne metta.

Avreste mai detto, voi, ad esempio, che Il Sole 24 Ore si mettesse a rubare le foto dai blog? No eh? Invece è proprio così!
La foto di zuppa astutamente ritagliata che illustra questo articolo del Sole di un anno fa altro non è che la mia foto della crema di zucca.

Capite, sì, quanto mi arrabbio per una cosa del genere?
Che ne dite poi di Crearecucinando, ad esempio, un blog che nel mese di Novembre pubblica di fila 3 ricette mie (una, due, tre)?
Richiamato all’ordine sulla fan page di Facebook, “l’autore” prima risponde come potete vedere qui sotto e poi mi banna, preoccupandosi solo di ritagliare ulteriormente le mie foto e di aggiungerci sopra in comic sans una specie di watermark dei poveri.

Se volete fare una bella cosa per me, passate dalla fan page in questione – dalla quale sono stata bannata – e lasciate un commento: “Vergognati delle foto e dei testi che hai rubato da Labna.it”; basta fare copiaincolla, ci mettete in attimo!

UPDATE: Il Sole 24 ore, anzi, Stefano Quintarelli, mi ha scritto per scusarsi, un gesto che ho apprezzato tantissimo e che dimostra la loro attenzione – vera – per le dinamiche della rete, nonchè l’attento monitoraggio del brand sul web. Mi hanno spiegato che si è trattato dell’errore di un fornitore, che si è scusato a sua volta.
Solo ostinata e sfacciata arroganza, invece, dai nostri amici di Crearecucinando, a cui oggi avete davvero fatto passare una brutta mattinata.
Dato che molti di voi sono stati come me bannati dalla pagina, vi consiglio di segnalare la pagina a Facebook tramite l’apposito bottone che trovate nella fan page in basso a destra. Grazie!

NUOVO UPDATE: I ladruncoli di CreareCopiando hanno chiuso le pagine incriminate, quindi potete smettere di perseguitarli su FB, almeno per ora! Ad ogni modo, questo successo è tutto merito vostro: siete grandi!

Non entro nel dettaglio con tutti i link, ma nel caso ve lo steste domandando farò certamente un… paiolo così a tutti, uno a uno, potete scommetterci.
Ad ogni buon conto, non pensate anche voi che sarei legittimata a denunciarli tutti, questi ladruncoli da strapazzo, se solo nel paese dove viviamo esistesse una qualche forma di tutela per casi simili?

Siete almeno un po’ partecipi della mia rabbia e della mia frustrazione?
Se sì, vi chiedo una sola cosa, a parte quella che vi ho già indicato poco fa.

Condividete questo post per sensibilizzare tutti gli utenti inconsapevoli che, quando vogliono una ricetta, la cercano su Google e vanno nel primo sito che capita, senza preoccuparsi di verificare l’attendibilità di quel sito.
Da oggi, quando cercate qualcosa, fatelo in modo consapevole.
Non comprereste mai, chessò, un’auto rubata: perchè, invece, dovreste comportarvi in modo diverso con i contenuti di un sito internet?
Là fuori ci sono contenuti di ogni genere, belli, brutti, legali, illegali: sta a voi scegliere a chi regalare un clic, a chi lasciare un commento!
Impegnatevi per essere utenti responsabili: chi, come me, crea cose belle e le condivide con voi, non vi chiede altro che questo!

*

Oh, adesso che vi siete sorbiti tutta la mia manfrina, potete avere la ricetta di oggi.
La torta di mele allo zenzero altro non è che una specie di crostata che ho preparato con gli avanzi dell’impasto dei biscotti allo zenzero della scorsa settimana.
Il procedimento è semplice.
Preparate l’impasto dei biscotti e stendetelo in una teglia ricoperta con la carta da forno.
Fate riposare l’impasto in frigo per una mezz’oretta, poi disponeteci sopra le mele.
Scaldate il forno a 180° e fate cuocere la torta finchè le mele non sono tenere e dorate.
A questo punto sfornate la torta e, quando è fredda, spennellatela con un po’ di miele.

Post più commentati

84 Commenti per Torta di mele allo zenzero e qualche riflessione

  • Cristina

    uh mamma Jas seri proprio arrabbiata,e hai ragione!Io dopo quello che ho letto ho paura a far la prova con Google Images!:(
    Posso solo dirti che mi dispiace molto, ma che purtroppo non credo che le cose cambieranno!

  • Eleonora

    scrissi qualche tempo fa un pensiero del genere…
    che tristezza. poi mi dirai come si fa per nascondere le foto a google.
    bacioni

  • Veru

    Jasmine io sto conducendo una campagna contro questa situazione: meno di un mese fa mi hanno rubato persino il logo che ho pagato!!!! oltre a ricette, foto (che peraltro le mie fanno pure schifo quindi non so che senso abbia, ma vabbè!) e similari.
    Ho scritto vari post in questo senso e la pagina Facebook che hai segnalato è tra le incriminate insieme a tante altre…

  • kitty's kitchen

    Jasmine leggevo anche da Aurelia e ora leggo anche qui! Che nervi ti giuro! Sul sole 24 ore non ci posso credere! Sono allibita.

  • arabafelice

    Una piaga, non se ne può più.
    Grazie della segnalazione del servizio di Google Immagini, ma la cosa che mi fa più specie è l’arroganza dei vari copioni quando si segnala la cosa.
    Diceva bene mia mamma, arroganza ed ignoranza vanno sempre di pari passo…

  • Eleonora

    Post “vergognati!” lasciato sulal bacheca di Crearecucinando (aggiungerei: rubando le ricette degli altri e senza mettere un cazzo di credit). Che poi quello dovrebbe vergognarsi a priori per il suo sito, fatto proprio col culo.
    Fai bene a fare il paiolo a tutti! Sono con te!

  • Sybelle

    Condivido il più possibile!
    Che gente, davvero…

  • Cristina

    Che brutta situazione.
    Ma tanto tu sei inimitabile, qui ho imparato a fare cose buonissime e certo non ti tradirò per due foto che fanno bella mostra di sè in altri siti.
    Grazie e continua a lavorare così bene come hai fatto finora.
    Cri

  • ichigo

    tutto qesto è di una tristezza infinita,ovviamente ho copiato e incollato il messaggio nella fan page in questione…..meno male che noi conosciamo l’originale!

  • mariaf

    L’unica soluzione sarebbe la foto con il logo dietro in rilievo (tipo le foto della agenzie immobiliari!) … una cosa tristissima!
    Questo purtroppo è il prezzo da pagare quando (con generosità) non si fanno le cose “a porte chiuse” ma si condivide con tutti il frutto del proprio lavoro. Coraggio e avanti … e non ti arrabbiare troppo!

  • vesselinkata

    Segnalato! Certe cose fanno venire una rabbia!!!!

  • Sandra

    fatto Jasmine!!

    io direi che sotto ogni foto-ricetta da oggi potremmo scrivere tutte ‘ costo per utilizzo/furto del servizio
    € 1000′

    che ne dite?
    io li chiamo ‘schifosi’ non è signorile, ma è la verità

  • Vera

    Ciao
    ho letto il tuo post e non ho potuto fare a meno di indignarmi e dato che indignarmi e basta non sarebbe servito a nulla, sono andata nella pagina facebook e ho scritto anche io ciò che penso a chi ti ha rubato i contenuti del sito.
    Un abbraccio
    Vera

  • Elisa

    Tutto il mio sostegno e la mia solidarietà! Ma veramente non si riesce a far scattare qualcosa di più pesante legalmente anche solo contro Il Sole 24 ore? Senza parole!

  • Rossella

    Dico io, prendere le foto e neppure citare la fonte.
    Il diritto d’autore è inalienabile e va riconosciuto. Ancor più in questi casi ove la passione è tanta ed il lavoro viene generosamente condiviso.

  • Morena

    Ieri anch’io seguendo Aurelia ho provato ed ho trovato purtroppo foto, post interi, testi ecc copiati spudoratamente..Ormai non si sa più che dire..non so più se arrabbiarmi o lasciare perdere..
    Condivido tutto ciò che dici bisognerebbe incazzarsi di brutto e trovare il modo di fermare questa brutta abitudine..
    Già il fatto che le immagini si trovino su google è odioso..ma non si può proprio evitare??
    Su fb condivo il post immediatamente!
    ciao Morena

  • Barbara M.

    Sono la solita lettrice silenziosa, ma mi indigno di riflesso anche io!
    Dall’ufficio non posso andare su fb, quindi intanto ti scrivo qui per farti sapere che ci sono tanti lettori che sicuramente ti supportano.
    Stasera provvederò in maniera più tangibile…
    Possibile che non possiate fare nulla a riguardo?

    Un abbraccio

  • chiarina-ina

    Fatto…sono senza parole guarda, oltre al danno che ti provocano hanno anche l’ardire di minimizzare…

  • Irma

    Che rabbia! :(
    capisco benissimo la tua incazzatura…
    A me è successo di trovare una mia foto di un ciambellone su un sito di ricette, tra l’altro abbinato a una ricetta diversa da quella della foto, ma vabbé… ho scritto più volte al sito ma non ho mai ricevuto risposta.

  • Fudgella

    La mancanza di rispetto e la sfacciataggine di questa gente sono sconcertanti. Quello che poi mi urta ancora di più è il modo in cui vorrebbero far passare TE da esaltata, roba dell’altro mondo! Una volta è successo anche a me con DonnaFanpage e sono stata trattata da povera scema quando ho provato a chiedere spiegazioni… gentaglia!

  • Donatella

    Mamma quanto mi fanno incazzare queste cose… posso ben capire il tuo stato d’animo! Non conoscevo affatto questo giochino,quindi ti dovremmo ringraziare di questo tuo sfogo e di averci attirato nella trappola con questa bella torta ;-) E ora vado a vedere a me cosa succede!

  • Veronique

    Grazie per condividere queste cose, importantissime. Io non sono fotografa e non lavoro a questi livelli, dubito che qualcuno possa trovarci utilità nelle mie foto. ma girerò sicuramente a amici che sicuramente saranno coinvolti e toccati dalla cose. Diffondiamo.

  • franci e vale

    che vergogna veramente….ma come si fa!!! io non metto mai nemmeno la scritta nelle mie foto, Vale qualche volta lo fa, io mi dimentico…ma tanto potrebbero tagliarla, come hanno fatto con le tue!…ora vado a sbirciare, comunque ha i ragione da vendere ad essere così incazzata!

  • Sisko

    Ciao, pieno supporto, anche a me gli stessi autori di quel “blog” da strapazzo hanno copiato TUTTO UN SITO quindi non mi stupisce vedere come continuano a negare e a farsi forte con i loro “utenti” (altrettanto da strapazzo)

  • Ann

    Simili comportamenti mi lasciano sempre basita -.-
    Anche da parte di grandi siti web poi (categoria in cui non rientra il ladruncolo di FB). Condivido e faccio circolare la voce :)

  • Nepitella

    Ecco vedi? leggo il tuo post e mi incazzo pure io! non ho mai provato a cercare le mie foto in rete perchè so che se le trovo andrei su tutte le furie…ma non tanto perchè “chissà chi sono io” ma solo perchè chiedere è una questione di buona educazione. Poi vado su fb anch’io e lascio il commento. Proprio ieri mentre editavo delle mie foto ho pensato a quanto rendano di più senza firma… e quasi quasi ho pensato di non metterla e che poi escono ste cose e allora…
    Non arrabbiarti troppo però che non ne vale la pena, inutile che provino a copiarti tu sei unica :-) Ti abbraccio

  • Mludo22

    Mi spiace, non prendertela troppo…ora vediamo come si può procedere.Mi sa chela foto col logo è l’unica finchè non siamo tutelati…,ma non so come si fa! Io invece sto cercando da tempo il proprietario della foto che ho usato su Twitter (la strega),so solo che era su un sito americano di punto croce,che però non ritrovo più…

  • Gianni Lombardi

    Io quando uso foto provenienti da altri siti faccio così:

    1. Se possibile uso foto provenienti da Wikipedia oppure da siti amici da cui so di poter prendere le foto
    2. In tutti i casi metto il link dell’articolo originale alla foto, oppure all’interno dell’articolo

    Comunque, per chi ha una vasta produzione di foto appetibili, il problema è anche un’opportunità: anche se può essere laborioso, se si scrive il proprio nome e URL in ogni foto resa pubblica, ogni “prelievo” diventa pubblicità gratuita (anche se c’è sempre il rischio che ritocchino la foto, ma in questo caso la malafede è documentata).

  • Cinzia

    Ciao!
    Io ti stimo molto e da quando ho il blog e ti leggo mi piaci, ma oggi ancora di più!!!
    Magari non mi conosci, ma poco importa.
    Sono cose che vanno dette e scritte, io per problemi miei uso il blog come distrazione,(proprio da quelli) E spesso non mi interesso allo schifomondo che gira qui intorno, ma non è giusto!
    Vado a condividere il tuo post nella mia pagina di fb che ha più di mille sostenitori, magari serve a qualcosa cosi tanti ci sarà qualcuno non figlio di partoriente di stronzi è?
    Un dolce serve sempre

  • aldebarina

    Ciao Jasmine non sapevo si potesse fare una cosa del genere… non ho retta alla curiosità e ho fatto subito una ricerca su qs unica foto (http://qwertyfood.blogspot.com/2010/05/risi-e-bisi.html) e, pensa un po’… l’ho trovata inserita in un sito con stupidissimi/banalissimi contenuti “x adulti”! Il link alla foto l’ho messo solo x farti vedere la pochezza dei contenuti: il blogger (cerebralmente minorato) ha associato la foto di un baccello di pisello verde al pensierino elementere: “tira + la patatina o il pisello”… :-((
    Sarebbe interessante sapere in che modo intervenire x pretendere la rimozione di foto e/o testi.
    Capisco la rabbia e la frustrazione di chi come voi segue il proprio blog con cura e passione (da fastidio persino a me che seguo il mio a singhiozzo, immagino a te che lo fai con costanza e serietà…) Però la rete è lo specchio del mondo reale xchè ne è una proiezione… e nel mondo reale ti rubano il portafoglio in autobus e qualcuno ti passa sempre avanti qdo sei in coda (tralasciando ora cose ben + gravi, ovviamente)…
    Qs solo x dire che penso valga la pena di indignarsi, di difendersi e di sostenersi tra persone leali che rispettano le regole della rete ma non vale la pena di incazzarsi (che fa male alla salute) xchè di furbetti del quartierino che ne sono e ce ne saranno sempre tanti (almeno finchè la tecnologia non permetterà di difendere i ns contenuti in modo efficace).
    detto ciò vado subito a dare il mio contributo su FB :-)
    buona gg
    aldebarina

  • aria

    hai tutta la mia solidarietà! ma che arroganti, cafoni, e pessimi!!!!

  • sara

    E pensa a tutti quelli che per non farsi trovare salvano la foto in locale e poi la ricaricano senza citare la fonte… e ci guadagnano sopra…

  • Giulietta | Alterkitchen

    Qualche tempo fa c’era stato un caso simile su La Repubblica on line (nel senso che erano loro ad avere usato senza permesso e senza citazione di fonte fotografie di alcuni fotografi prese da flickr, su una manifestazione), quindi de Il sole 24 ore non mi stupisco, purtroppo.
    Internet è un gran mezzo, ma purtroppo molto dispersivo, e con taaaanto spazio per furbacchioni e persone prive di rispetto e delle più basilari regole di convivenza civile.
    [che poi a dire "la foto è presa qui" o "la ricetta là" cosa ci vorrà, poi? Mica è vietato..]

  • Stefano Quintarelli

    Jasmine, sono il capo del digital del Sole. se mi scrivi all amail che ti ho indicato, ti mando il mio numero di telefono cosi’ mi scuso a voce.

    Si tratta infatti di una chiara violazione del copyright.

  • Lia

    ecco l’ennesima incazzatura, che balle, ma è possibile che ogni giorno ci si debba incavolare perchè c’è il solito furbetto??Vado a fare la mia parte su fb, chissà mai che a forza di fare tam tam i furbetti smettono di rubare!

  • gaia

    ciao jasmine,
    ho letto tutto il post e conosco il gruppo di fb perchè mi compaiono sempre i banner pubblicitari nella mia home di facebook; mi è capitato di guardare anche la “qualità” di quel gruppo e devo dire che scadente è ancora un gran complimento, diciamo che a mio avviso va di pari passo con la competenza gastronomica della parodi.
    Tanto per dire ho appena letto come si fa la base per la mousse e sono inorridita, ma se quello è lo standard qualitativo a cui puntano direi che sono davvero alla frutta.
    Per quanto riguarda le tue foto, so quanto possa essere frustrante vedere il proprio lavoro usato a sproposito da altri, e ormai sono episodi che purtroppo capitano sempre più di frequente; internet permette una diffusione massiccia di informazioni e files che non sempre si riesce a tenere sotto stretto controllo e sempre più spesso ci sono persone che sono pronte ad approfittarsi dello sforzo fatto da altri e renderlo proprio.
    Mi sembra che il gruppo in questione oggi abbia un sacco di lavoro da sbrigare per riemergere dal fango in cui è precipitato e spero che la questione possa chiudersi al più presto ovviamente con il riconoscimento per te della proprietà delle foto e ricette.

  • Salvatore

    In relazione alla pubblicazione della foto su Salute24, di cui ci occupiano in quanto fornitori esterni, mi scuso per l’errore commesso: non era assolutamente nostra volontà utilizzare un’immagine senza averne il diritto.
    Al momento, considerando che un articolo del 2010, mi risulta
    però difficile ricostruire i passaggi dell’errore.

    La foto comunque è stata sostituita.

    Nel confermare il dispiacere per il mancato controllo, le porgo nuovamente le mie scuse.

    Cordiali saluti,
    Salvatore Patriarca

  • Salvatore Russo (@WMSaver)

    Ciao Jasmine,
    vorremmo aiutarti con il nostro gruppo, particolarmente numeroso…, in modo tale da far capire a tutti che il lavoro altrui va rispettato e bisogna seguire delle semplicissime regole. Mi potresti indicare per favore le immagini e contenuti presenti nella fan page chiaramente prese dal vostro sito?

    Grazie

  • Sisko

    L’imitazione è la forma più grande di ammirazione :)

  • vaniglia

    Ciao amica. Sono ancora allibita (per non parlare della recente scoperta di aldebarina):ho condiviso, ed ora faccio una capatina dai tizi…
    Grazie anche per la segnalazione del servizio di google immagini, ma nel mio caso non riesco nemmeno a visualizzare le mie, di foto!
    Ma come si fa ad autorizzare o meno le foto x google immagini? Io non sapevo nemmeno che si potesse…
    Da mesi penso alla questione “sigla sulle foto”. Sai che non mi va x niente metterla sulle mie?
    Condivido tantissimo poi il discorso in merito alla contraffazione e al furto. Come fare per “sensibilizzare le utenze”? Perchè in effetti, un occhio allenato, oppure semplicemente accurato, si accorge subito se si trova davanti ad un sito spazzatura, ed esce.
    Per fortuna le scuse del sole 24h, una testata che stimo e chei avrebbe lasciato veremante senza parole altrimenti.
    un abbraccio (arabbiata pure io!)

  • Nai - Cucino da vicino

    Partiamo dal presupposto che la frase di quel tizio “non ho voglia di litigare per 2 ricette” non si commenta.
    Il massimo della solidarietà!
    Questo fenomeno non si debellerà mai…però quando trovi quanche furbetto è bello fargli passare una brutta giornata! Più complicata la storia del Sole 24 Ore, ma sapessi quanto rubano i giornali, video, foto, qualsiasi cosa. La professionalità sta scemando…..tristezza.

  • Lidia - The Spicy Note

    Intanto, la torta è golosissima e non hai attirato solo la mia attenzione, ho le bave… :-)
    In secondo luogo, il discorso che chi copia è perchè ammira, bè direi che non è proprio così… Se ammiri al massimo chiedi il permesso, rifai la ricetta, te la fotografi, citi la fonte da cui arriva, ci metti del lavoro tuo insomma.
    Sono d’accordo sul non logare le foto, nemmeno a me piace, però penso che chi lavora col cuore per un minimo di tutela dovrebbe farlo.. Mi organizzerò, le mie foto fanno schifo ma vedo che non fa differenza per chi ruba ;-)Da casa poi, su facebook, anche io contribuirò a svergognare i ladruncoli…
    Un abbraccio
    Lidia

  • Giada

    Sapevo di non dover cedere alla tentazione di controllare i link delle fotografie… e invece l’ho fatto. E ora sono incazzata pure io. Ho scritto una mail a chi di dovere perché tutti sbagliano (grazie ad una amica purtroppo è successo di rubare una fotografia da un altro blog anche a me…) ma basta sapersi scusare e rimediare immediatamente. Attendiamo la risposta, se mai arriverà. Quello che mi fa rabbia è che anche nel mio caso viene fatto da siti che non sono esattamente appena nati, e che quindi dovrebbero sapersi comportare… Solidarietà.

  • vale

    letto tutto
    capisco molto bene

    oltre che brava con ricette e foto, sei brava a trovare chi copia ed hai spiegato come fai

    spiegaci anche come impedire a google di prendere le foto e consigliaci come “proteggere” ciò che è nostro

    io mi occupo di senza glutine e non è che le cose vadano meglio sai? tra ricette scambiate di nascosto, cloni, appropriazioni indebite, dimenticanze ed omissioni è piuttosto nauseante anche qui

    Vale

  • rossociliegia

    Incredula ma non troppo… condivisi torta e sfogo! :)

    Un bacio!
    Babi

  • italians do eat better

    Massima solidarietà da parte mia! Capisco benissimo il tuo sfogo, anzi sei stata fin troppo pacata. Ormai sembra di vivere nel Far-West dove ognuno fa come gli pare senza pensare alle conseguenze delle proprie azioni. C’è chi come te, me ed altri, che stanno lì a cucinare, fotografare e pubblicare il frutto del proprio lavoro, fatto con tanta passione e rubando il tempo ad altre cose, per un mutuo scambio di idee, c’è poi il furbetto che vuol vivere a scrocco a discapito del lavoro altrui. Un abbraccio e buon lavoro :)

  • Valeria

    Tutto ciò è pazzesco! Adesso lo condivido con FB ed è meglio se mi metto a fare la tua stessa ricerca…Come fai a non far mettere le tue foto su google images, c’è un procedimento da seguire?

  • thebigfood

    Come blogger, per non incorrere in furti di alcun tipo, io “firmo” le mie foto con il nome/logo del blog nel modo più “pulito” possibile.

    Finora (che io sappia) ha funzionato! Certo, in alcuni casi, l’immagine potrebbe essere tranquillamente tagliata :(

  • Giada

    @thebigfood la mia purtroppo è stata tagliata…

  • Ely

    fatto! e condiviso su FB, io ho guardato ma non mi hanno rubato nulla se non la torta all’arancia con i semi di papavero che poi hanno tolto… davvero è ignobile….
    Un bacione
    Ely

  • Maria Giovanna

    Grazie della dritta, anch’io ho trovato qualche foto…….nonostante ci fosse il copiright e il nome del mio blog scritto sulla foto!

  • Jasmine

    Ciao amici, per prima cosa grazie di come vi siete scatenati per difendere me, il mio lavoro, e i diritti di chi come noi fa tante cose belle e le regala a piene mani: siete stati grandiosi!

    Juls, Cristina, Eleonora, Veru, kitty’s kitchen, arabafelice, Sybelle, Cri, ichigo, mariaf, vesselinkata, Francesca, Sandra, Sara, Vera, Elisa, Rossella, Morena, franci e vale, Barbara M., chiarina-ina, Irma, Fudgella, Donatella, Veronique, Sisko, Ann, Nepitella, Mludo22, Gianni, Cinzia, Un dolce serve sempre, aldebarina, aria, sara, Giulietta, Lia, Monica, gaia, vaniglia, Nai, Lidia, vale, rossociliegia, italians do eat better, Valeria, thebigfood, Giada, Ely… grazie a ciascuno di voi!
    Un grazie speciale merita Stefano Quintarelli, il capo del digital del Sole: ottimo lavoro.

    Risponderò alle vostre domande tecniche il prima possibile, specialmente per indicarvi come non fare mangiare le foto ai robot di Google, magari con un tutorial ad hoc.

    Ora vado a inseguire i restanti 78 ladri di foto rimasti nella mia lista :)

    Un abbraccio gigante
    Jas

  • Alice

    corro immediatamente a condividere!
    maledetti…ho i nervi a fior di pelle…

  • Claudia Annie

    ammazza, meglio di zorro!!! complimenti! ottima la tua torta di zenzero e mele, un bacio :)

  • Sara Mintz

    diffuso il più possibile!non mollare e continua con le TUE foto e ricette! noi siamo fans di quelle ;-)

  • Fabipasticcio!

    Mi allaccio al commento di Vale, purtroppo sono cose che accadono. Diciamo che sono stata piuttosto fortunata, mi è successo solo poche volte di vedere mie ricette copiate pari passo, in un blog il commento è ancora lì, ma la ricetta fu pubblicata da me in diversi forum e da alcune persone che conoscevo in altri citando la fonte. Diciamo che potrebbe bastar poco per dissuadere i copioni di immagini, anche senza richiami alla giurisprudenza. Altra cosa sono le ricette che copiano senza neanche cambiare la punteggiatura. Come si dice, minimo sforzo massima resa…ma prima o poi qualcuno che si accorge c’è e allora…posso dire che meschineria! la mamma dei meschini deve essere sorella gemella di quella dei cretini…sempre incinte entrambe! Jas, complimenti per la ricetta! Sai che ti seguo anche se commento pochissimo
    Buona serata

  • Symposion

    questa cosa mi farebbe incazzare di brutto, non ho il tempo di farlo ora ma appena possiible mi metto su google per fare la prova, certo che anche il sole 24 e che c….!!!
    grazie per la dritta e buona settimana

  • riso mandorlino

    Che scorrettezza incredibile … la gente non ha alcuna dignità, perchè credo davvero che in fondo il problema sia di DIGNITà, di non avere alcun interesse nel portare avanti un lavoro con amore e che sia farina del proprio sacco! Ti ringrazio anch’io per la segnalazione del servizio Google immagini; il mio blog è ancora piccolino ma è comunque ottimo sapere l’esistenza di tale possibile controllo, e se ci aiuterai a capire meglio come proteggere i contenuti dei nostri blog (cercai qualcosa qualche mese fa ma l’affare mi è sembrato un po’ ingarbugliato, avrei dovuto cercare meglio!!). Un abbraccio, prosegui a stanare i ladruncoli e, so che è difficile-issimo, non arrabbiarti troppo, non meritano che ti prenda un coccolone per loro =)) a presto Lys=)

  • Nai - Cucino da vicino

    Parlo perchè conosco l’ambiente. Che un fornitore invece di comprare la foto e PAGARLA nei vari siti che esistono (uno su tuttti Shutterstock) la rubi sul web, semplicemente cliccando l’argomento di suo interesse su Google immagini e poi venga profumatamente pagato (o anche solo pagato) per il suo lavoro mal fatto….è uno degli esempi dell’Italietta in cui viviamo. Mi vergogno.
    (Ma sono contenta per te ^_^)

  • Cinzia

    Amica, leggo solo ora tutto quello che è successo. Sono davvero senza parole!!!
    Non c’è mai limite al peggio!
    Mi spiace essere arrivata troppo tardi per poterti aiutare attivamente, ma condivido in rete il tuo post!
    C.

  • gianly

    Condiviso in Facebook!!!
    La lista dei miei “furti subiti” è lunga e tortuosa!!!
    Gianly

  • chabb

    Ciao Jasmine, ho letto ieri su Fb di questa storia, la solita triste storia e quello che più è sconcertante è come gli altri su quella specie di pagina abbiano difeso con le unghie quella tipa!! Stamattina ho visto che ha tolto la possibilità di commentare senza essere iscritti alla pagina e ha rimosso tutti i nostri commenti, furbetta e non poco a quanto pare ma noi monitoriamo ;)
    Condivido il tuo post volentieri, ciao !!
    Sandra

  • Fuoridalghetto

    SCopro ora questo bellissimo e utilissimo blog. Complimenti e grazie per tutte queste ottime ricette

  • Stefania O

    Mamma mia, un vero travaso di bile! Mi sa che mi toccherà fare questa verifica… :(

  • Felix

    Condiviso subito su Facebook! Francamente non se ne può proprio più! A me ed quei blog che si occupano di cucina senza glutine accade lo stesso ed in maniera anche più subdola: si appropriano delle idee e le spacciano per proprie! Prendendosi il lavoro duro fatto in questi anni sulle farine senza glutine!
    Io personalmente ne ho le scatole piene!

    Approfitto per farti i complimenti per il blog, che conosco da un po’ e trovo molto bello.

  • bakinghistory

    Ciao Jasmine, e’ successo anche a me con quasi tutte le mie foto, sono state riprodotte senza il mio consenso–senza che neppure lo sapessi, su siti in ogni lingua dall’italiano al romeno, ecc. ecc..
    Personalmente no0n ho ne’ il tempo, ne’ l’interesse, ne’ i mezzi per richiedere ed ottenere che vengano rimosse o ne venga riconosciuta l’origine.
    Quindi questa personalmente la catalogo tra quelle cose dovute all’inesperienza (mia) riguardo al come funzionava la rete quando ho aperto e scritto per un po’ il mio blog. Dato il tempo e il lavoro che questo hobby richiede oggi non lo farei piu’ perche’ non so se alla fine ne valga davvero la pena. Le foto le lascio dove sono e che buon pro gli faccia :).
    Pero’ penso che tu abbia ragoinissima a tentare di far restituire il lavoro che ti e’ stato sottratto e ammiro te e tutti gli altri blogger che continuano nonostante tutto.

    Tra l’altro, mi sembra che si possa far in modo che la funzione di copia-incolla sulle proprie pagine sia resa impossibile, ma forse mi sbaglio.

    Ciao
    Manuela

  • Nuts about food

    Ho visto solo ora questo post e dall’ufficio non posso fare molto purtroppo. Mi azionerò per divulgare questa notizia il più possibile. Sono davvero stupita e indignata. Sei stata bravissima e hai fatto bene a fare questo appello. Per tutti, non solo per noi blogger, questa è una lezione utilissima.

  • lauretta

    SOLIDARIZZO PURE IO CHE STO ANCORA CERCANDO DI CAPIRE COME FARE LA RICERCA PER IMMAGINE DELLE FOTO DEL MIO BLOG.
    CHE è VERO CHE FANNO UN POCO SCHIFO, MA DA QUELLO CHE HO CAPITO A MOLTI IMPORTA POCO…

  • Glu.fri

    Jas fai benissimo ad arrabbiarti…sto lavorando con le immagini e le paghiamo….altro che..

    Chissá se qualcuno ha avuto il coraggio di prendere le mie :-D…direi che ha cattivo gusto…:-D

  • pips

    Non ho parole. Questa gente non sa nemmeno cosa vuol dire avere un blog. Vuol dire passione, e anche qualche (piacevole) sacrificio per starci dietro tra tutti i mille impegni. E loro copiano così? Spudoratamente (è proprio il caso di dirlo) ? Un conto la sana ispirazione “dall’alto”, un conto il plagio. Se penso che io, quando posto una ricetta presa da un altro sito, mi preoccupo sempre di mettere centomila link… ma mi sembra giusto, corretto, doveroso, e continuerò a farlo. Come questa gente continuerà a fare quello che ha fatto finora. Evidentemente davvero importa poco. Cosa ti devo dire: contenti loro. A me fanno solo pena, se proprio lo vuoi sapere.

  • la Ucci

    Trovare in giro qualcuno che spaccia per sue creazioni mie mi farebbe stare malissimo, prima che farmi incavolare. E’ un comportamento veramente odioso, incurante e disonesto. Hai fatto benissimo a scrivere questo post per smerdarli.

  • marifra79

    Grazie Jasmine! Non mi stancherò mai di ringraziarti per aver scritto e aver spiegato come si effettua la ricerca delle immagini con google. Ho avuto una brutta sorpresa. Non avrei mai pensato che potessero utilizzare tanto mio materiale. Ho scritto alla maggior parte, alcuni hanno già rimosso, altri no, non solo foto ma anche ricette, stesse dosi e stessi ingredienti. Che schifo questo sistema…..
    Un abbraccio
    Marianna

  • Roby

    Come ho scritto nel mio blog: «Sempre ho preferito tristo originale ad ottima copia» (Vittorio Alfieri). Ma la gente se ne frega e continuerà a farlo, questa è la triste realtà!

    P.S: ho condiviso questo post su “piemonte: food&blogger”:
    http://www.facebook.com/groups/118852488223208/

  • Mammafelice

    Posso consigliarvi una cosa? Fate segnalazione a Google per violazione di copyright: Google è severissimo, qu questo argomento, soprattutto quando si tratta di content farm, ovvero siti studiati solo per fare click.
    Inoltre, Jasmine, al Sole24Ore e all’altra rivista, dovresti emettere fattura: vanno benissimo le scuse, ma recenti sentenze hanno dimostrato che in caso di editoria, online e stampata, hai diritto a ricevere un rimborso per il tempo di permanenza della foto.

  • Marina

    Sono passata a leggere gli sviluppi. Lunedì non ho commentato, tanto ero in linea con gli altri blogger però sono corsa da CreareCopiando a dargli fastidio ;) che gioia sapere che hanno passato 48 ore da incubo, che gioia incondizionata!!! Aspetto il tutorial, al momento nessun furto da me ;)

  • Nero di Seppia

    Mele e zenzero: l’accostamento perfetto! Altro che cacio sui maccheroni! :)

  • Fiordilatte

    ok, prima pranzo e poi faccio una prova :) spero di non dovermi incazzare pure io! post utilissimo!

  • Norma

    pur non essendo iscritta a facebook, mi capitò di risalire a una pagina dove utilizzavano diverse mie ricette per pubblicizzare un prodotto (un vino)… contattai la “ditta” richiedendo la rimozione delle pagine, ma questi lì per lì ignorarono la richiesta. Allora scoprii che è possibile segnalare direttamente a “facebook” il fatto che una pagina abbia contenuti protetti da copyright. Provvedono loro a rimuoverla. Ora non ricordo su cosa ho cliccato ma, dopo aver avvisato i titolari della pagina che tempo due giorni lo avrei fatto…l’ho fatto! Avevo seguito pedestremente le istruzioni… e se ci son riuscita io…
    Questo metodo è più efficace che non andare postare commenti rischiando di aumentare ancora la visibilità di un disonesto, che ti banna e poi prosegue per la sua strada…! :-/

  • Sonia

    É una lotta davvero non ho parole lo so è una cosa frequente e vergognosa .. hai tutto il mio sostegno e capitato anche a me

Lascia un commento!

«

»