Holishkes

Gli holishkes sono dei gustosi involtini di cavolo ripieni di carne (e talvolta riso) cotti in un sugo di pomodoro leggermente dolce.
Si tratta di un piatto proveniente dall’Europa dell’Est, diffusissimo in Polonia e in Russia, molto apprezzato dagli ebrei ashkenaziti, che probabilmente ne adottarono la ricetta dai tatari o dai turchi.

Holishkes

Gli holishkes si servono durante le festività ebraiche di Sukkot e Simchat Torah: nella prima festa simboleggiano il raccolto abbondante, nella seconda ricordano – grazie alla loro forma – i rotoli della Torah, la Legge.

E’ interessante notare come alcune ricette siano, in una maniera o nell’altra, comuni a culture differenti, anche lontanissime geograficamente: se gli ebrei ashkenaziti (cioè quelli dell’Est Europa) hanno gli holishkes, gli ebrei sefarditi (cioè quelli del Mediterraneo) hanno le yabrak, e gli ebrei italiani i capunet (un’altra ricetta che aggiungo all’infinita to-do-list di Labna per il futuro!).

Holishkes

Ho fatto gli holishkes qui sopra per gli amici di Pomì, con i quali collaboro preparando un paio di ricette al mese ormai da molto tempo. Se aveste voglia di cucinare, approfittando delle vacanze estive, un po’ di piatti al pomodoro – nelle sue mille declinazioni di polpa, passata e persino ketchup! – ricordatevi che ci sono un sacco di ricette “made in Labna” nella mia pagina sul sito di Pomì.

Se come me non vi fate fermare dal caldo estivo, ma anzi progettate di mettervi ai fornelli e magari invitare un po’ di amici a cena, date una chance agli holishkes (qui trovate già la ricetta!): sono sicura che farete un figurone!

Holishkes

Post più commentati

Nessun commento per ora.

Lascia un commento!

«

»