Torta margherita

This post is also available in English

Questo mese il tema dell’Italian Table Talk, il progetto sulla cucina italiana che condivido con le amiche Giulia, Valeria ed Emiko, è nientemeno che la colazione italiana.
Com’è la colazione, a casa vostra? La mia è un po’ complicata…

Torta Margherita

La colazione in effetti è sempre stata, per me, il pasto più difficile. Quando ero piccola, la mamma doveva praticamente costringermi a buttar giù un sorso di latte prima di uscire per andare a scuola, latte che poi mi sarei pentita di aver bevuto una volta salita sullo scuolabus, dove ogni mattina soffrivo il più orribile mal d’auto; quanto a biscotti e merendine, non c’era nemmeno da parlarne: o la mamma mi dava una torta, rigorosamente fatta in casa, apposta per me, o la colazione saltava in toto: già da piccola mi ribellavo ai dolci confezionati, perchè sapevano di alcool e conservanti…

Quando gli altri bambini mangiavano pane e Nutella, latte e cornflakes, i classici biscotti del Mulino Bianco, io stavo a braccia conserte a guardare con ostilità la tavola imbandita.
Crescendo, per fortuna, sono diventata più malleabile e ho iniziato ad apprezzare quello che le nonne definivano “il pasto più importante della giornata”: mi sono abituata a bere il the e il caffè, a mangiare i biscotti secchi… sono un adulto normale, diciamo.

Solo le merendine e le torte in scatola ancora non mi vanno giù, perchè continuo a pensare che abbiano un sapore chimico e innaturale. Per questo, a casa mia, non manca mai una torta da colazione: quella marmorizzata, quella al cioccolato, la classica crostata, i muffin… mi va bene qualsiasi cosa, purchè esca dal forno di casa e non da una busta di plastica.

Torta Margherita

La mia torta da colazione preferita del momento – e le mie preferenze sono molto mutabili, come già mi rimproverava la mia mamma da piccola, quando le facevo comprare biscotti che poi abitualmente rifiutavo dopo un paio di giorni – è la torta Margherita, un classico della cucina italiana: è soffice, nutriente, perfetta per essere tuffata in una tazza di latte… non c’è niente di meglio per colazione!
E’ una torta davvero semplicissima ma molto versatile: si può fare con la farina, come nella mia ricetta, o anche gluten free, nella versione dell’Artusi che trovate da Emiko; si può servire da sola o anche con uno strato di marmellata in mezzo, un po’ come la sua parente d’oltre Manica, la Victoria sponge.
Se non l’avete mai fatta in casa, è arrivato il momento di provare.

Torta margherita
Tipo di portata: Colazione
Cucina: Italiana
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: 10
 
Ingredienti
  • 100 g di zucchero
  • 50 g di farina 00
  • 50 g di fecola di patate o maizena
  • 40 g di burro
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 uovo grande intero e 5 tuorli
Procedimento
  1. Per prima cosa rompete le uova in una ciotola capiente, dividendo i bianchi dai tuorli: ci sono molti tuorli in questa ricetta, quindi avrete albumi in abbondanza per fare meringhe o altri dolcetti. Nel frattempo, accendete il forno a 180°.
  2. Aggiungete lo zucchero e la vaniglia alle uova e sbattete con le fruste elettriche per circa 15 minuti (sì, tutti e 15 i minuti, se avete una planetaria tipo il KitchenAid potreste usarla per risparmiare fatica) fino ad ottenere un composto molto chiaro, spumoso e denso.
  3. Setacciate la farina e la fecola dentro alla ciotola e incorporatele delicatamente con un leccapentola o un cucchiaio di legno, con movimenti che vanno dal basso verso l’alto. A parte, in un pentolino o al microonde, fate fondere il burro e aggiungetelo a filo, ben caldo, nel dolce.
  4. Imburrate e spolverate col pan grattato una teglia tonda a cerniera (la mia era da 12 cm di diametro) e versateci dentro la crema ottenuta, dunque infornate nel forno già caldo a 180° e fate cuocere per circa 35-40 minuti.
  5. Fate la prova stecchino e quando il dolce è cotto, estraetelo dal forno e fatelo raffreddare a temperatura ambiente. Quando la torta è fredda, estraetela delicatamente dallo stampo, capovolgetela e spolveratela (sul lato giallo diciamo, non su quello cotto, che va sotto) con abbondante zucchero a velo.

 

Caffè e caffettiera

Non siete ancora sazi? Passate a scoprire i post di Giulia, Valeria ed Emiko dedicati alla colazione, e non dimenticate di seguirci su Twitter con l’hashtag #ITableTalk!

Post più commentati

15 Commenti per Torta margherita

  • Emiko

    I share your sentiments exactly on that pre-packaged rubbish the supermarket calls ‘breakfast’! Well, I ranted enough about it in my breakfast post but I can’t believe it’s meant to be given to children to start the day! A homemade cake is at least made with fresh ingredients – and it looks beautiful by the way :)

  • Alexandra

    With much less successful photos, I have mused on italian breakfasts too. I love your cake and must try it. But would eat it in the middle of the afternoon!!

  • Agnese

    Questo giro di Italian Table Talk me lo sto godendo moltissimo: la colazione è il mio pasto preferito! Come te, anch’io ho sempre mal sopportato biscotti o dolci industriali, per me la colazione non è colazione senza frutta fresca e qualcosa di preparato in casa [uscito dal forno e non da una busta di plastica, proprio come dici tu].
    Bel post e bella ricetta :)

  • Jamie

    ha ha ha Jasmine, all those years in Italy found our breakfast table piled with boxes of Mulino Bianco cakes, everyone had their favorite. I definitely cannot start the day without breakfast but it always must be the same thing. Husband, thought LOVES homemade cakes and eats them for breakfast whenever I have one. This torta is perfect and probably the best kind of cake he likes for breakfast. And then I eat it for snack. All day long. Perfect cake and a recipe I will make.

  • Valeria

    Come ti è venuta bene! Io non posso mentire sul fatto di essermi beccata la mia dose di merendine e biscotti prima di ricevere l’illuminazione, ma penso le avrei messe subito da parte per una fetta di questa bellezza <3

  • Wally

    E quei dolcetti alle mandorle lì? Và che li vedo eh! :)

  • Asha@FSK

    Agree with you about the supermarket/packaged cakes. There is a distinct chemical taste that leaves such a sour aftertaste. I suppose it is the preservatives they add for enhanced shelf life. I think eating homemade is very good even if you eat a little sweet every day! :)

    This is such a lovely cake, all the more so for its simplicity! Btw, can I substitute the potato starch with anything?

  • Elena

    Una torta sempre d’effetto, che non stanca mai…io ricordo quella che preparava mia nonna…ovviamente non riesco a riprodurla tal quale…proverò anche queste quantità…perchè sono una che odia le merendine confezionate come te…ciao!!

  • Jasmine

    @Asha thank you for your comment! :) You can substitute potato starch with corn starch, no problem!

  • silvia

    …grandi…anche la versione stampabile!!!! vi adoro:)

  • marzia

    Ricetta ….. wow!!! la torta margherita è un classico….super attuale!!!! ma una domanda….. e quei fantastici biscottini che si vedono per sfondo???????????????????????????????????????????????
    grazie!!!! marzia

  • daniela

    12 cm di diametro teglia ? Sicura ?
    Con le dosi indicate ..secondo me almeno 22 cm di diametro
    Bel blog appena
    scoperto mi piace! !

  • Juls

    Per me la colazione è sempre stata imprescindibile, del genere che mi gira la testa se non mangio e non riesco a concludere nulla! Devo ammettere che biscotti comprati ne ho mangiati – e ne mangio tutt’ora ma solo di certi standard – ma torte mai, proprio come te non ci riesco, mi sanno di finto!
    La torta Margherita l’ho fatta solo una volta, ed è effettivamente perfetta per colazione!

  • daniela

    sicuro che il diametro della teglia sia 12 cm?

  • giulia pignatelli

    Buongustaia anche da piccola!!!!
    Hai ragione, questa torta è una delle più buone!

Lascia un commento!

«

»