Biscotti con tahina e miele

La tahina (o tahini), la pasta oleosa di semi di sesamo tipica della cucina mediorientale, è uno degli ingredienti che non manca mai nella mia dispensa: non è solo indispensabile per ricette che adoro come il hummus e il baba ganoush, ma anche inaspettatamente utilissima come olio vegetale alternativo nei dolci come i brownies e la carrot cake.

Biscotti tahina e miele

Da un po’ di tempo a questa parte mi proponevo di utilizzare la tahina per preparare dei biscotti; in Israele si fanno con la tahina dei frollini simili a dei sablè (avrete visto forse online quelli del libro Jerusalem di Yotam Ottolenghi), ma io cercavo qualcosa di più sano, idealmente vegan e senza glutine, da regalare agli amici per la festa ebraica di Purim, che cade il prossimo weekend.

Durante la festa ebraica di Purim ricordiamo la storia di Ester, una donna ebrea molto coraggiosa che andò sposa ad Assuero, re di Persia, e quella di Mordechai, zio di Ester, un ebreo pio e virtuoso.
Alla corte di Assuero viveva Aman, il primo ministro del re, un uomo arrogante che pretendeva che tutto il popolo si inchinasse davanti a lui; quando l’ebreo Mordechai si rifiutò di inchinarsi al suo cospetto, Aman decise di vendicarsi su tutto il popolo ebraico, e chiese al re di decretare che tutti gli ebrei del suo grande regno fossero uccisi.
Anche in questa occasione, fortunatamente, il popolo ebraico riuscì a sopravvivere alla persecuzione, grazie all’intervento della regina Ester, che convinse il re Assuero a fermare il piano malvagio di Aman e a condannare il perfido ministro per la sua crudeltà.

A Purim si usa donare agli amici un pacchetto di dolci fatti in casa, chiamato mishloach manot: si fa questo dono per assicurarsi che coloro che amiamo abbiano abbastanza cibo per celebrare Purim e per condividere la gioia della festa con le persone che ci sono vicine.
Tra i mishloach manot a casa mia non possono mai mancare le orecchie di Aman, i manicotti e le burik dolci, ma ogni anno mi piace sperimentare qualche ricetta nuova da aggiungere al vassoio di dolci che mandiamo a parenti ed amici: se foste anche voi in vena di esperimenti, qui trovate tutte le ricette di Purim che ho provato in passato.

Biscotti tahina e miele

La ricetta di oggi – con minimi aggiustamenti per la versione vegan e i tempi di cottura – viene da qui.

Biscotti alla tahina
Tipo di portata: Colazione
Cucina: Mediorientale
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: 20 biscotti grandi
 
Ingredienti
  • 150 g di farina di mandorle
  • ½ cucchiaino di bicarbonato
  • 75 g di tahina
  • 110 g di miele (o metà sciroppo d'acero metà sciroppo di agave per la versione vegan)
  • qualche goccia di estratto di vaniglia
  • 75 g di semi di sesamo
Procedimento
  1. Predisponete un piatto fondo con i semi di sesamo, preriscaldate il forno a 180° e foderate una teglia con un foglio di carta da forno.
  2. In una ciotola mescolate la farina di mandorle e il bicarbonato; in una seconda ciotola, mescolate la tahina, il miele e la vaniglia. Unite quindi gli ingredienti liquidi a quelli secchi e impastate con un cucchiaio o con le mani.
  3. Formate delle palline con l'impasto ottenuto e rotolatele nel piatto contenente il sesamo, fino a ricoprire completamente di semi di sesamo ciascuna pallina. Io ho fatto una ventina di biscotti piuttosto grandi perchè le mie palline erano da 25 g ciascuna; se riducete la misura delle palline otterrete naturalmente più biscotti di misura inferiore.
  4. Disponete le palline sulla teglia, tenendo in considerazione il fatto che si allargheranno abbastanza in cottura, e schiacciatele gentilmente con il fondo di un bicchiere o con il palmo della mano per ottenere dei dischi spessi circa ½ cm.
  5. Cuocete i biscotti nel forno già caldo per una decina di minuti. Se sfornate la teglia dopo 8-10 minuti di cottura i biscotti saranno pronti ma chewy (a noi piacciono così!); allungate la cottura, fino a 12 minuti, per ottenere biscotti più asciutti.

 

Post più commentati

3 Commenti per Biscotti con tahina e miele

  • Elisabetta

    Ho provato a fare questi biscotti ed è stato un successone!

  • Federica

    A quanti gradi il forno?
    Tra gli ingredienti c’è scritto farina di mandorle, nel procedimento solo mandorle…quale delle due?
    Grazie :)

  • Jasmine

    Ciao Federica, come indicato a inizio ricetta il forno è a 180° :) quando alla farina di mandorle, la farina di mandorle non è altro che mandorle tritate… ad ogni modo lo preciso! :)

Lascia un commento!

«

»